Approvata la legge sui seggiolini anti abbandono

È la legge Meloni che modificherà l’art. 172 del codice della strada richiedendo sensori luminosi e sonori per non dimenticare più i bimbi in auto.

Tra le brutte notizie che mai si vorrebbero leggere o ascoltare sicuramente ci sono quelle in cui i protagonisti sono i bambini. E tra queste ci sono sicuramente le vicende legate alla perdita di una vita innocente dovuta alla distrazione assolutamente involontaria di un adulto. Se poi l’adulto in questione è il genitore o un parente molto prossimo del piccolo, la notizia colpisce ancora di più.

Pensiamo per esempio ai casi di cronaca in cui la morte dei più piccoli avviene sul seggiolino dell’auto perché vengono “dimenticati” dai propri genitori. È questo il fenomeno dell’amnesia dissociativa, che in sostanza provoca una sorta di vuoto mentale a causa del quale i genitori, presi dalla fretta e dallo stress quotidiano, letteralmente si dissociano dalla realtà dimenticando totalmente la presenza del proprio piccolo in auto determinandone nei casi più tragici proprio la morte.

Si è spesso parlato nel corso di molti anni delle possibili soluzioni da porre in essere per mettere fine a questi avvenimenti e finalmente si è arrivati ad una svolta epocale, che speriamo tutti metta la parola fine a queste sequenze drammatiche.

È stato infatti approvato alla Camera il disegno di legge s.766 che prevede il montaggio di sensori acustici sui seggiolini a partire dal 1 gennaio 2019 per chi ha bambini con meno di 4 anni.

La nuova legge Meloni salva-bimbi, che prende il nome dalla parlamentare che ci ha creduto fin dall’inizio, prevede la modifica dell’articolo 172 del codice della strada, stabilendo che tutti i seggiolini a partire dal 1 gennaio 2019 dovranno dotarsi di un dispositivo acustico e luminoso che rileverà la presenza di un bambino nell’abitacolo. Si attende a questo punto un decreto in cui saranno indicate le caratteristiche di quesiti sensori e gli eventuali ulteriori chiarimenti operativi.

Leggi anche:  Bimbi in auto: nuove regole dal codice della strada

Questo provvedimento sembrerebbe fare quadrato attorno al tema della sicurezza in auto dei bimbi. Infatti, come già avevamo ampiamente descritto in un nostro articolo pubblicato nei mesi scorsi sistemi di sicurezza in auto si sono evoluti stabilendo direttive più stringenti sui seggiolini.

Sta ai genitori a questo punto seguire le regole, sapendo che non si sta facendo altro che salvare la vita ai propri figli.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy