Ticket di parcheggio non esposto: quando sono illegittime le multe sulle strisce blu?

Le multe sulle strisce blu per il ticket di parcheggio non esposto sono annullabili se l’automobilista ha effettuato il pagamento. È la Cassazione a dirlo.

 

A chi non è mai capitato di prendere una multa per aver parcheggiato sulle strisce blu? Tanti sono stati i motivi di illegittimità che nel corso degli anni sono stati proposti per far annullare il verbale, a cui di recente se ne è aggiunto un altro e riguarda la multa per il ticket non esposto per il parcheggio su strisce blu.

Vediamo meglio di cosa si tratta.

Ticket di parcheggio pagato ma non esposto: invalide le multe per parcheggio sulle strisce blu

Sappiamo bene che per poter sostare sulle strisce blu occorre pagare il parcheggio orario ed esporre la ricevuta del pagamento sul cruscotto dell’auto, in modo che sia visibile attraverso il parabrezza e consentire in tal modo che i vigili urbani o gli ausiliari del traffico possano effettuare i dovuti controlli e assicurarsi che il ticket sia stato pagato e sia valido.

Quando questo ticket di parcheggio non è visibile o non è esposto, normalmente gli agenti elevano una multa per mancato pagamento del parcheggio sulle strisce blu.

Che succede se il ticket di parcheggio non è esposto, ma è comunque stato pagato?

La condotta sanzionabile, in base al codice della strada, è quella del mancato pagamento. Il ticket di parcheggio è una ricevuta, una prova che dimostra l’avvenuto pagamento e in base all’articolo 157, comma 6, del Codice della Strada, è obbligatorio segnalare “in modo chiaramente visibile l’orario in cui la sosta ha avuto inizio”. Tuttavia, può essere legittima una multa per parcheggio su strisce blu basata sul solo fatto che il ticket non era esposto?

Leggi anche:  Avete preso una multa? Attenzione al ricorso. Le multe che si possono non pagare.

Può accadere, infatti, che il ticket cada inavvertitamente dal cruscotto o che l’automobilista sbadatamente metta il biglietto in tasca dimenticando di esporlo. In questi casi, il comportamento è sanzionabile?

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 8282 del 27 aprile 2016, offre un importante chiarimento sulla questione.

La Cassazione: Multe sulle strisce blu illegittime se il ticket di parcheggio non è esposto dopo essere stato pagato

La Suprema Corte con questa sentenza chiarisce che quello di esporre il tagliando di sosta è un obbligo per l’automobilista, ma non giustifica una multa per la sua inosservanza.

Pertanto il comportamento dell’agente che, non vedendo esposto il ticket di parcheggio, eleva la multa per mancato pagamento della relativa tariffa, è un comportamento del tutto legittimo, ma se l’automobilista riesce a dimostrare di aver pagato il ticket, la multa perde il suo presupposto, che è costituito dal mancato pagamento, non dalla mancata esposizione del ticket.

Infatti secondo la Corte di Cassazione “la mancata regolare esposizione non può essere assimilata alla mancanza di titolo abilitante alla sosta.”

Quell’obbligo di esporre il ticket assume rilevanza in caso di ricorso al Giudice di pace, perché permette al Giudice di dare un peso all’inosservanza dell’obbligo di rendere ben visibile il ticket, il quale ha “giusti motivi” per non condannare la pubblica amministrazione alle spese processuali e quindi per compensarle tra le due parti.

Ricorso contro la multa su strisce blu

Il nostro ordinamento prevede la possibilità di difendersi contro le multe illegittime attraverso un ricorso, che può essere presentato o al Prefetto della provincia in cui è stata fatta la multa, entro 60 giorni dalla notifica del verbale, o all’Ufficio del Giudice di pace competente per il territorio, entro il termine di 30 giorni.

Leggi anche:  Allarme Guardie mediche: sempre più medici denunciano gravi carenze di sicurezza

Ci sono diversi aspetti da valutare prima di scegliere quale delle due vie percorrere e per questo si suggerisce di farsi consigliare da un avvocato, anche se l’assistenza legale non è obbligatoria per questo tipo di ricorsi.

In conclusione, sarebbe meglio ricordarsi sempre di esporre il ticket, perché è l’unico modo per evitare la multa per parcheggio su strisce blu. Se tuttavia avete dimenticato di farlo, ma avete comunque pagato il ticket, è possibile ottenere l’annullamento della multa con un ricorso al Giudice di pace o al Prefetto.