Acquistare casa in bitcoin da oggi è possibile

L’Italia il primo paese in cui si può comprare una casa utilizzando la criptovaluta. Vediamo come si è espressa in merito l’Agenzia delle Entrate.

La notizia è questa. Il Gruppo Barletta ha annunciato che si potrà acquistare una casa in bitcoin, l’immobiliare accetterà il pagamento attraverso l’utilizzo della criptovaluta, per l’acquisto di 123 appartamenti facenti parte di un edificio riqualificato nel quartiere San Lorenzo, sito a Roma.

La novità farebbe impallidire Paperon de’ Paperoni che vedrebbe smaterializzarsi i suoi dollaroni attraverso un pc alla velocità della luce eppure le transazioni commerciali in bitcoin stanno crescendo tanto quanto sta crescendo il loro valore. Le domande a questo punto sorgono spontanee. Come funzionano i bitcoin? Pagare in bitcoin conviene? L’Agenzia delle Entrate riterrà valido l’acquisto di una casa con la moneta virtuale? Andiamo per ordine e cerchiamo di dare una risposta a tutte le domande.

Cosa sono e come funzionano i bitcoin?

Con la Risoluzione n. 72/E del 02/09/2016, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che il bitcoin è una tipologia di moneta “virtuale”, o meglio “criptovaluta”, utilizzata come “moneta” alternativa a quella tradizionale avente corso legale emessa da una Autorità monetaria.

Il concetto su cui si fonda la moneta virtuale, è l’assenza d’intermediari tra acquirenti e venditori nelle transazioni, quindi nessuna commissioni da versare. Parliamo di pagamento peer-to-peer cioè di una rete locale, in cui ogni singolo computer collegato ha egualmente agli altri l’accesso alle risorse comuni, senza alcuna un’unità di controllo, quindi gestita direttamente dagli utenti.

Infatti, l’utente inserito nel sistema bitcoin, possiede in comune con altri utenti la gestione di un libro mastro pubblico denominato “block chain”. In esso sono contenute tutte le transazioni effettuate, l’autenticità di ognuna di esse è protetta da firme digitali. L’investimento in questa valuta digitale è semplice, l’acquisto avviene come una semplice moneta.

Leggi anche:  Via gli occhi dal videoterminale: 15 minuti di pausa

Conviene investire in bitcoin?

Investire in bitcoin significa rischiare, così come ogni investimento. Bisogna sempre tenere presente che bitcoin è una forma relativamente nuova di moneta e sta appena iniziando a colpire l’attenzione della gente, per cui molte persone ancora non sanno che:

  • le transazioni in bitcoin sono, in genere, molto più veloci ed economiche con spese minime, in alcuni casi perfino gratuite;
  • il bitcoin è una moneta decentrata, completamente slegata da banche, governi e istituzioni finanziarie, non soffre, quindi, della possibilità di essere facilmente manipolata da chi ha interesse nel controllarne la diffusione, modificandone valore o tasso di interesse;
  • non sono necessarie competenze informatiche particolari per utilizzare i bitcoin.

Si può acquistare una casa con bitcoin?

Sempre nella Risoluzione sopra citata, l’Agenzia delle Entrate precisa che la circolazione dei bitcoin, quale mezzo di pagamento, si fonda sull’accettazione volontaria da parte degli operatori del mercato che, sulla base della fiducia, la ricevono come corrispettivo nello scambio di beni e servizi. Si ritiene, quindi, possibile l’utilizzo della criptovaluta per la compravendita di un bene immobile.

La Barletta rappresenta la prima società italiana a concedere l’utilizzo dei bitcoin, per l’acquisto di appartamenti. Infatti, per velocizzarne l’uso, la stessa società che gestisce un portfolio in bitcoin, garantisce di tagliare le spese notarili a carico degli acquirenti accorpandosele, attribuendo un risparmio dai 15 ai 45mila euro, diretto all’acquisto di un immobile attraverso l’uso della moneta virtuale.

Un investimento che secondo Paolo Barletta punta a facilitare il mondo immobiliare, accaparrandosi quella fetta di mercato gestita da giovani milionari in possesso di bitcoin. Da precisare, attualmente la quotazione di un bitcoin è pari a 6 mila e 500 dollari.

Leggi anche:  Bonus Bebè respinto? Non disperare, ecco la domanda di riesame

Indipendentemente dalla facilità del sistema, tenendo conto che comunque le transazioni effettuate attraverso il sistema bitcoin, non possono essere annullate è consigliabile, prima di effettuare qualsiasi forma di compravendita, di rivolgersi a un professionista esperto nel settore, per essere tutelati su un mercato in continua evoluzione.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook