Bando Master Universitari, la Regione Calabria offre una ghiotta opportunità ai laureati che vogliono partecipare ad un Master

Il bando indetto dalla Regione Calabria prevede la concessione di voucher a copertura delle spese di iscrizione a Master di I e II livello. Beneficiari della misura sono i laureati disoccupati o che vogliono migliorare la propria posizione lavorativa.

Sintesi bando POR Calabria FESR FSE – Azione 10.5.12

Area geografica: Calabria

Settore: formazione post-universitaria

Dotazione finanziaria: € 3.014.271,88

Obiettivo: favorire la formazione post-laurea e l’accrescimento delle competenze dei laureati calabresi

Beneficiari: laureati

Spese ammissibili: costi di iscrizione a Master di I e II livello

Tipo di finanziamento: voucher

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 1 aprile 2019

Approfondimento Bando

La pubblicazione del bando Master Universitari farà venire – c’è da scommetterci – l’acquolina in bocca ai laureati della Regione Calabria desiderosi di cimentarsi con un’esperienza di formazione post-universitaria, così da accrescere il bagaglio delle proprie conoscenze e competenze. Per costoro fiocca un’opportunità da non lasciarsi sfuggire: il nuovo bando, infatti, prevede la concessione di voucher a copertura, totale o parziale, delle spese di iscrizione a Master di I e II livello. A beneficiare dell’aiuto, i laureati in cerca di occupazione o che vogliono gettare le basi per migliorare la propria posizione lavorativa.

Chi sono i beneficiari del bando Master Universitari?

Possono accedere al finanziamento coloro che, alla data di presentazione della domanda, risultino in possesso dei seguenti requisiti:

  • laurea, laurea specialistica/magistrale, laurea a ciclo unico, diploma accademico AFAM di primo o secondo livello, nonché titoli accademici equipollenti rilasciati da Università straniere;
  • nascita o residenza nella Regione Calabria. Il requisito della residenza deve essere mantenuto per tutta la durata del percorso formativo sino allo svolgimento dell’esame finale e al conseguimento del titolo;
  • iscrizione o ammissione al Master per il quale si richiede il finanziamento;
  • non avere beneficiato di voucher per percorsi di alta formazione erogati dalla Regione Calabria a valere sul POR Calabria FESR-FSE 2014/2020. Detto requisito deve considerarsi vincolante quand’anche il contributo concesso fosse stato successivamente recuperato per decadenza.
Leggi anche:  Voucher digitali 4.0: incentivi alle MPMI per non mancare l’appuntamento con la “quarta rivoluzione industriale”

Se il titolo accademico è stato conseguito all’estero, dovrà allegarsi il documento di riconoscimento, rilasciato dalle competenti amministrazioni italiane (MIUR, Università), che certifichi l’equipollenza del titolo e del voto a norma della L. 148/2002. Pertanto, l’equivalenza del titolo non potrà essere attestata dal richiedente attraverso una dichiarazione sostitutiva.

Ogni candidato, a pena di esclusione, potrà richiedere un solo voucher. Il voucher, inoltre, non è cumulabile con altri finanziamenti concessi da soggetti pubblici o privati per la copertura, anche parziale, dei costi di iscrizione per il Master oggetto di domanda.

Quali sono le spese ammissibili del bando Master Universitari?

Le spese finanziabili dal presente bando sono esclusivamente quelle collegate ai costi di iscrizione a Master organizzati da università italiane pubbliche o private legalmente riconosciute o da Istituzioni AFAM riconosciute, e all’eventuale polizza fidejussoria (quest’ultima fino all’importo massimo di euro 100).

Viceversa, non costituiscono spese ammissibili quelle di vitto, alloggio, materiali didattici, nonché qualsiasi altra spesa necessaria per la frequenza del Master, ivi incluse le tasse per la prova di accesso o per l’esame finale.  Detti costi resteranno tutti a carico del beneficiario.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

L’importo massimo del contributo concedibile ammonta a 1.500 euro per i Master di I livello e a 4 mila euro per i Master di II livello.

Gli eventuali costi di iscrizione e della polizza che eccedono l’importo massimo del contributo finanziabile sono a carico del richiedente. Non sono invece riconosciuti i costi concernenti gli interessi di mora per il ritardato pagamento delle rate di iscrizione.

Come partecipare al bando Master Universitari?

Per aderire al bando, è necessario inviare la propria candidatura all’indirizzo PEC [email protected] entro il 1° aprile 2019.

Leggi anche:  Al via con i contributi del bando acquacoltura della Regione Lombardia

Per ulteriori dettagli, consulta il bando dell’azione 10.5.12 del POR Calabria FESR-FSE 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy