Finanziamenti per adozioni internazionali: microcredito per le famiglie residenti nel Lazio

Per le famiglie che hanno intrapreso una procedura di adozione internazionale e hanno qualche difficoltà ad ottenere credito dai canali tradizionali, la Regione Lazio offre la possibilità di richiedere un finanziamento agevolato.

La crisi economica degli ultimi anni ha portato all’affermazione, anche in Italia, di un importante strumento finanziario: il microcredito; tramite esso viene sostanzialmente consentito l’accesso a piccoli prestiti finanziari da parte di soggetti cui è generalmente precluso l’accesso ai tradizionali canali del credito.
Si tratta di uno strumento importantissimo, che viene utilizzato per contrastare le conseguenze della crisi, favorendo l’inclusione sociale e finanziaria dei soggetti cosiddetti “non bancabili”.

Proprio tramite lo strumento del microcredito, la Regione Lazio ha inteso assicurare sostegno finanziario alle famiglie che hanno deciso di adottare all’estero un bimbo o una bimba e che quindi si trovano ad affrontare costi anche molto consistenti, tramite un finanziamento a tasso agevolato, mettendo a tal fine a disposizione oltre 2,7 milioni di euro.

A chi si rivolgono i finanziamenti per le adozioni internazionali della Regione Lazio?

Possono presentare domanda di finanziamento agevolato, le famiglie che:

  • presentino difficoltà di accesso al credito bancario ordinario;
  • siano residenti nella Regione Lazio;
  • se cittadini stranieri residenti nella Regione Lazio, siano in possesso di regolare permesso o carta di soggiorno;
  • siano in possesso di valido “Decreto di Idoneità” rilasciato dalle Autorità Competenti da cui risulti anche l’opzione per l’adozione internazionale.

Di cosa trattano i finanziamenti per le adozioni internazionali della Regione Lazio?

I finanziamenti previsti saranno erogati esclusivamente a copertura dei costi pre-adozione (es. spese per i servizi resi dall’Ente autorizzato, costi di viaggio e soggiorno, spese amministrative, consulenze, etc.); le spese ammissibili sostenute dalla famiglia saranno sostenute anche nel caso in cui l’adozione non dovesse andare a buon fine.

Il contributo sarà erogato sotto forma di prestiti personali, cointestati ai due coniugi o ad uno solo di essi. L’ammontare richiedibile varia dal minimo di 5 mila euro al massimo di 25 mila euro, rimborsabile al massimo entro 7 anni, con rate mensili a tasso fisso dell’1%.

Non sono previsti costi di istruttoria o di commissioni per il richiedente, né saranno richieste garanzie reali, patrimoniali, finanziarie o personali.

Come presentare domanda per i finanziamenti per le adozioni internazionali della Regione Lazio?

Le domande devono essere presentate direttamente a uno dei soggetti erogatori del finanziamento, appositamente convenzionati con Lazio Innova, a partire dal 15 gennaio 2018 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Con la crisi economica le difficoltà delle famiglie nell’affrontare un percorso di adozione, specie se internazionale, sono aumentate e adottare figli sembra oggi essere diventato quasi un lusso. Attraverso il Fondo Microcredito c’è qualche possibilità in più per riuscire nello scopo, il nostro consiglio è quello di affidarvi ad un professionista che vi aiuti a presentare la documentazione adatta.

Approfondisci l’Avviso pubblico sui finanziamenti per le adozioni internazionali.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy