Borse di Studio in Liguria, nuovo bando per accendere ai voucher da spendere in libri e trasporti

Dai libri di testo gli abbonamenti per tram, metro e bus. La Liguria mette a disposizione dei voucher per aiutare le famiglie con un reddito basso ad affrontare le spese scolastiche.

Sintesi bando Borse di Studio – Voucher

Area geografica: Liguria

Settore: formazione

Dotazione finanziaria: non specificata

Obiettivo: contrastare il fenomeno della dispersione scolastica

Beneficiari: famiglie

Spese ammissibili: acquisto di libri di testo, costi per trasporti e mobilità e accesso a beni e prodotti culturali

Tipo di finanziamento: voucher

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 30 aprile 2019

Approfondimento Bando

Una vera e propria maglia nera quella della dispersione scolastica, che colpisce da Nord a Sud tantissimi studenti italiani che prima ancora di conseguire il diploma decidono di abbandonare gli studi. Moltissime le motivazioni: cercare un lavoro per contribuire alle spese familiari, non ricevere abbastanza stimoli dall’esterno, non comprendere il valore della formazione e non avere aspirazioni professionali. A questo naturalmente si aggiunge il contesto da cui proviene lo studente, spesso difficile in termini economici, che non permette alle famiglie di rispondere ai bisogni scolastici.

Su questo scenario si muove il nuovo bando attivato dalla Regione Liguria, che attraverso l’erogazione di Borse di Studio, sotto forma di voucher, vuole dare il proprio contributo per sostenere le famiglie in un periodo critico e oneroso come quello scolastico. Si tratta di un’azione che risponde al decreto legislativo 63/2017, attuato in precedenza per potenziare la Carta dello Studente e dunque il diritto allo studio.

Leggi anche:  Contributi e finanziamenti agevolati con il bando per l’Energia Rinnovabile alle imprese liguri

Chi può accedere alle borse di Studio messe a disposizione dalla Liguria?

Possono accedere ai voucher le famiglie con livello di ISEE che non superi i 15.748,78 euro. Si tratta dunque di uno strumento per accompagnare le famiglie con un reddito basso ad affrontare significative spese legate al mondo scolastico; tale borse di studio sono inoltre assegnate per ogni figlio che nell’anno 2018-2019 stia frequentando le scuole superiori.

Quali spese si possono sostenere con le Borse di Studio previste dalla Regione Liguria?

Le famiglie che ricevono l’ok per la borsa di studio possono acquistare libri di testo, abbonamenti o biglietti giornalieri di bus, tram e metro e comprare beni e servizi legati al mondo della cultura.

Intensità di aiuto

Ogni studente potrà ricevere un voucher dal valore minimo di 200 euro e massimo 500 euro. È possibile inoltre che la Regione debba ritirare le borse di studio, in base alla disponibilità delle risorse, qualora appunto tutti gli studenti inseriti in graduatoria siano anche beneficiari.

Come presentare la domanda per ottenere le borse di Studio in Liguria?

Per partecipare al bando le famiglie devono inoltrare le loro domande esclusivamente per via telematica, accedendo al sito istituzionale dell’Agenzia Ligure per gli Studenti e l’Orientamento – AliSEO. La domanda deve essere presentata per ogni figlio; la scadenza è fissata per il 30 aprile 2019.

Scarica il bando per accedere alle Borse di Studio in Liguria.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy