POR FESR Molise Azione 6.1.1: tirocini extracurriculari per gli over 30

Buone opportunità per gli inattivi ed i disoccupati over 30, anche di lunga durata. Le domande di avvio dei tirocini dovranno essere presentate entro il 30 novembre 2017.

Nell’ultimo decennio, nel nostro Paese, la crisi economica ha praticamente azzerato (o ridotto di parecchio) il potere d’acquisto di molti lavoratori e sottratto un impiego ai tanti che, all’improvviso, si sono ritrovati loro malgrado senza un’occupazione. Si calcola che tra il 2007 e il 2014 la disoccupazione in Italia sia aumentata più del doppio rispetto agli altri paesi dell’Unione.

Di qui, si è conseguentemente sviluppata una sempre maggiore attenzione verso politiche di attivazione del lavoro, ovvero verso la predisposizione di interventi mirati, destinati a sostenere l’impiego dei soggetti privi di occupazione (es. incentivi alle assunzioni attraverso sgravi contributivi e fiscali).

Tra questa tipologia di interventi, vi rientra a pieno titolo anche l’intervento recentemente attuato dalla Regione Molise con la pubblicazione dell’Avviso Pubblico per “Tirocini Extra-Curriculari – di Inserimento e Reinserimento Al Lavoro. Sostegno All’occupazione Over 30”. Con tale Avviso, la Regione Molise ha inteso attivare l’Azione 6.1.1., intitolata “Misure di politica attiva con particolare attenzione ai settori che offrono maggiori prospettive di crescita“, nell’ambito del POR FESR Molise 2014/2020.

L’obiettivo perseguito dalla Regione mediante il presente intervento consiste nel contrasto al fenomeno della disoccupazione, favorendo il reinserimento occupazionale attraverso il miglioramento dell’occupabilità delle persone in cerca di lavoro o inattive con più di 30 anni, compresi i disoccupati di lunga durata, grazie all’attivazione di tirocini extracurriculari.

La dotazione finanziaria disponibile per l’attuazione di tale intervento ammonta complessivamente ad 1,6 milioni di euro, con una riserva finanziaria di 800 mila euro in favore dei disoccupati appartenenti all’Area di crisi complessa.

A chi si rivolgono i tirocini extracurriculari dell’azione 6.1.1 del POR FESR Molise?

Possono presentare domanda come tirocinanti, i disoccupati che al momento della presentazione:

  1. abbiano compiuto 30 anni di età;
  2. abbiano residenza da almeno 6 mesi in uno dei Comuni della Regione Molise;
  3. siano in stato di disoccupazione.

Possono invece presentare domanda, in qualità di soggetti ospitanti, le imprese del settore privato che, a prescindere dalla forma giuridica rivestita, possiedano tutti i requisiti previsti nell’Avviso (es. essere in regola con l’applicazione del CCNL, con l’adempimento dei contributi previdenziali, assicurativi, etc.;) e che svolgano un’attività economica, ad esclusione del lavoro domestico, delle imprese operanti nel settore agricolo e della pesca.

Tra il datore di lavoro soggetto ospitante ed il tirocinante non devono – si badi – intercorrere rapporti di parentela o affinità entro il terzo grado, né vincoli matrimoniali, pena l’inattivabilità o revoca del tirocinio. Il tirocinante non deve altresì aver avuto precedenti rapporti di lavoro con il soggetto ospitante negli ultimi 4 anni antecedenti la domanda di tirocinio.

Di cosa trattano i tirocini extracurriculari dell’azione 6.1.1 del POR FESR Molise?

L’intervento mira a incrementare l’occupazione, attraverso un sistema di politiche attive che consenta ai disoccupati di effettuare una formazione “on the job” che gli permetta di entrare in contatto con contesti produttivi, sviluppando anche conoscenze e competenze che possano favorire l’inserimento/reinserimento nel mondo del lavoro, e che nel contempo faciliti le imprese, che hanno intenzione di assumere, di conoscere e sperimentare i potenziali dipendenti nei contesti produttivi e organizzativi attraverso lo strumento del tirocinio extracurriculare.

Il tirocinio è svolto sulla base di apposita Convenzione, stipulata tra soggetto promotore e soggetto ospitante. Alla Convenzione, che può riguardare più tirocini, deve essere allegato un Progetto Formativo Individuale, in cui dovranno indicarsi – tra altro – le attività, il profilo professionale ed il percorso formativo che il tirocinante dovrà seguire presso il soggetto ospitante e il processo produttivo nel quale verrà inserito.

Il percorso di tirocinio ha durata di 6 mesi (elevabili a 12 per soggetti in particolari condizioni, quali ad es. i disabili), per un totale di 720 ore, suddivise in non più di 120 ore mensili, da realizzarsi secondo un orario settimanale non superiore alle 30 ore. È prevista un’indennità di partecipazione al tirocinio che ammonta a 600 euro mensili, la quale viene corrisposta per l’intero al beneficiario che abbia svolto almeno il 70% delle ore previste. In caso di mancato raggiungimento di tale limite, si procederà a calcolare l’indennità in base alle ore effettivamente realizzate. Al soggetto ospitante è riconosciuto il rimborso dell’indennità di partecipazione al tirocinio, erogato con cadenza trimestrale.

Per la selezione dei tirocinanti da parte dei soggetti ospitanti, i disoccupati possono candidarsi direttamente presso il soggetto ospitante da loro autonomamente individuato (candidatura diretta), oppure rivolgersi a uno dei soggetti promotori, che siano registrati e abilitati a operare sul portale dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro – ANPAL (candidatura intermediata).

In ogni caso, il soggetto promotore supporta il tirocinante e il soggetto ospitante nella fase di avvio del percorso, attraverso la stipula della Convenzione di tirocinio e la definizione del Progetto Formativo Individuale.

Al termine del tirocinio, è rilasciata al tirocinante un’Attestazione finale, firmata dal soggetto promotore, al fine di agevolare la successiva leggibilità e spendibilità degli apprendimenti maturati.

Come presentare domanda per i tirocini extracurriculari dell’azione 6.1.1 del POR FESR Molise?

Le domande di avvio del tirocinio devono essere caricate sulla piattaforma informatica MoSEM, entro il 30 novembre 2017.

Quella delle politiche attive è la scommessa di cambiamento più importante delle politiche del lavoro. È dimostrato che l’efficacia di tali politiche si ottiene laddove formazione e competenze dei lavoratori si incrociano con la domanda e i fabbisogni delle imprese.

Che tu sia un’aspirante tirocinante o un’impresa interessata ad ospitare uno o più tirocinanti, rivolgiti a un soggetto promotore per avere assistenza in merito al possesso di tutti i requisiti previsti nell’Avviso e presenta la tua domanda di partecipazione prima che scada il termine.

Approfondisci l’Avviso Pubblico.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy