Interessi usurari mutuo: ecco come individuarli e come tutelarsi

Vuoi sapere se sul tuo mutuo sono stati applicati interessi da usura? Ecco come riconoscerli e cosa fare per difendersi

Avere una casa di proprietà è il sogno di tutti, ma purtroppo il più delle volte non si hanno le possibilità finanziarie di poter acquistare la propria casa dei sogni in contanti. In questi casi si ricorre, quando possibile, a prestiti da parte delle banche e qui sorge il dubbio se vengono applicati interessi da usura. Come fare quindi a scoprire se ci troviamo di fronte a interessi usurari del mutuo? Di seguito proviamo a darvi una risposta.

I diversi tipi di interessi da usura

Innanzitutto specifichiamo che si tratta di interessi da usura se questi superano il tasso di interesse legale, il tasso soglia, che viene aggiornato in modo periodico dal legislatore. In particolare possiamo distinguere due tipi di interessi usurari mutuo:

  • usura originaria, quando gli interessi di usura vengono determinati già al momento di stipula del contratto;
  • usura sopravvenuta, quando gli interessi di usura vengono applicati durante la fase di restituzione del mutuo; ovvero al momento della stipula del contratto è tutto in regola, ma quando ci si trova a pagare vengono applicati interessi da usura.

Infine può anche avvenire che non vengano applicati interessi usurari mutuo, ma la banca applichi delle spese e delle commissioni davvero eccessive.

Cosa fare se vengono applicati interessi da usura?

Cosa fare quindi se ci vengono applicati degli interessi usurari al mutuo? In questo caso bisogna innanzitutto far riferimento ai sensi dell’articolo 1815 comma 2 del codice civile, in base al quale il superamento del tasso soglia comporta la nullità della clausola con la quale sono stati convenuti gli interessi e la sanzione civile della gratuità del contratto, non essendo dovuti interessi.

Partendo da quanto deciso con la sentenza n. 350 del 9 gennaio 2013 della Corte di Cassazione, per stabilire se ci vengono applicati degli interessi da usura, bisogna prendere in considerazione tutti gli interessi previsti dal contratto, ovvero interessi convenzionali e interessi moratori, pattuiti al momento della stipula del contratto di mutuo con la banca. Nel caso in cui il totale degli importi superi il tasso di soglia legale, allora si tratta di interessi usurari mutuo.

Come riconoscere interessi usurari mutuo

Se volete verificare che si tratti di interessi da usura dovete controllare le condizioni inserite nel contratto di mutuo e vedere quali sono stati gli interessi applicati. A questo punto basta verificare il tasso soglia previsto per gli interessi fissi e quelli variabili con riferimento ai periodi di stipulazione del mutuo attraverso il sito della Banca d’Italia.

Nel caso in cui risulti di essere vittima di interessi da usura bancaria è possibile presentare formale reclamo alla banca chiedendo il ricalcolo di tutti gli interessi pagati. Se il richiedente ha ragione, l’istituto di credito ha l’obbligo di rimborsare gli interessi percepiti, oppure la parte lesa può ottenere di non corrispondere più la quota interessi sulle rate residue.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy