Scuola : 500 euro per docenti più formati e mitteleuropei

«Firmato il decreto sulla carta elettronica dei docenti. Cinquecento euro per la loro formazione». Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha pubblicato in un post su Twitter la firma ad una delle misure previste nella riforma della scuola. Entro il 31 agosto 2016 la rendicontazione attraverso cui ogni insegnante potrà dimostrare «l’effettivo utilizzo della somma con le finalità formative». Sono ammesse spese per acquisto libri, corsi di aggiornamento e di lingua straniera, biglietti di ingresso agli spettacoli teatrali, cinematografici e, in generale, tutto ciò che possa incrementare il bagaglio di competenze e di conoscenze dei docenti. Qualora tutto ciò non si verificasse, la somma verrà recuperata. Si profila quindi un’occasione per ampliare il proprio bagaglio culturale e per migliorare le proprie qualità di educatori.

 

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy