Centro per l’impiego: ecco cosa c’è da sapere per chi cerca un posto di lavoro

Per chi è alla ricerca di un posto di lavoro, la visita al centro per l’impiego della propria città è praticamente una tappa obbligata. Questi uffici, infatti, hanno il compito di agevolare l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro.

In principio erano i vecchi uffici di collocamento, vale a dire strutture pubbliche alle quali si rivolgeva chi cercava un’occupazione lavorativa. Oggi, dopo una riforma -quella del 1997- il nome è cambiato, ma la funzione principale è rimasta essenzialmente la stessa, mentre ulteriori competenze sono state aggiunte. Parliamo dei centri per l’impiego. Vediamo di cosa si occupano esattamente e come possono esserci d’aiuto.

Centri per l’impiego, quali sono le loro competenze?

I centri per l’impiego sono le strutture pubbliche di riferimento per chi, essendo disoccupato o inoccupato, è alla ricerca di una occupazione lavorativa. Tali centri pertanto favoriscono l’accesso o il reinserimento nel mercato del lavoro, in quanto pongono in contatto gli aspiranti lavoratori con le imprese che vogliono assumere nuovo personale.

I centri per l’impiego sono sparsi su tutto il territorio nazionale ed oltre a gestire e coordinare l’accesso nel mondo del lavoro, offrono anche ulteriori servizi. In particolare i centri per l’impiego, diversamente dai vecchi uffici di collocamento, curano anche la formazione dei disoccupati, organizzando corsi formativi e offrendo servizi di consulenza.

Ogni cittadino privo di lavoro che si reca presso un Centro per l’impiego sarà “registrato” nel sistema attraverso la compilazione di una scheda professionale nella quale sono indicate le sue capacità, competenze nonché le pregresse esperienze nel mondo del lavoro. L’iscrizione al Centro è necessaria quando il lavoratore ha appena perso il lavoro e vuole beneficiare della Naspi, o se sta cercando per la prima volta una occupazione. Compiuta l’iscrizione, il curriculum viene inserito in una banca dati e se le sue competenze dovessero corrispondere alle richieste dell’azienda che si è rivolta al Centro per l’impiego per assumere nuovo personale, il lavoratore sarà contattato dal Centro.

Centro per l’impiego, come effettuare l’iscrizione?

Dal dicembre 2017 per iscriversi ad un Centro per l’impiego bisogna accedere al portale anpal.gov.it o recarsi presso un patronato. Per la dichiarazione di disponibilità immediata, (vedi il nostro video tutorial su come richiederla online) è invece sufficiente:

  • accedere ai servizi online del Centro per l’impiego;
  • recarsi presso un Centro per l’impiego;
  • attraverso il sito dell’Inps o patronato se si vuole richiedere la Naspi.

Se si è rimasti senza lavoro e si vuole confermare il proprio stato di disoccupazione, entro 30 giorni dalla data in cui si è inoltrata la dichiarazione di disponibilità immediata al lavoro, bisognerà informare il Centro per l’impiego. Così facendo, sarà possibile stipulare un patto di servizio, ovverosia un accordo tra il Centro per l’impiego e il lavoratore disoccupato in base al quale il secondo si impegna a:

  • partecipare alle attività formative;
  • partecipare ad attività o iniziative di riqualificazione per la ricerca del lavoro, ad esempio per prepararsi al meglio ad affrontare un colloquio di lavoro;
  • accettare adeguate offerte di lavoro che il Centro dovesse proporre al disoccupato.

La mancata osservanza di queste prescrizioni espone il lavoratore al rischio di sanzioni che potrebbero compromettere la Naspi. Per fare un esempio, se ingiustificatamente il lavoratore non si presenta ad una delle attività formative promosse dal Centro, alla prima assenza si perdono ben 30 giorni di indennità e alla seconda si perde sia l’intera Naspi che lo stesso stato di disoccupazione.

Non presentarsi ad un appuntamento con il Centro per l’impiego comporta invece le seguenti sanzioni:

  • 8 giorni di Naspi alla prima assenza;
  • 1 mese di indennità alla seconda assenza;
  • l’intera Naspi e lo stato di disoccupazione alla terza assenza.

La ricerca di un lavoro è un’odissea che affligge moltissimi italiani. Potenziare i Centri per l’impiego e ampliare il loro fascio di competenze significa dare risposte più concrete ed efficaci ai cittadini privi di occupazione. Se siete in cerca di lavoro, non esitate a rivolgervi al Centro per l’impiego della vostra città onde beneficiare dei servizi di supporto all’inserimento o reinserimento lavorativo.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy