Finanziamenti alle imprese di autotrasporto: al via gli incentivi per il 2016

Instaurati i fondi per le aziende di autotrasporto.

Il 2016, dopo diversi incentivi per le piccole e medie imprese ed altri settori, presenta anche il bando per i finanziamenti alle imprese di autotrasporto, creato appositamente dal Governo Italiano e disponibile dal 20 ottobre 2016.

Un bando per gli autotrasporti

Il bando per finanziare le imprese che operano nel settore degli autotrasporti è stato finalmente approvato e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 settembre del 2016, nasce per uno scopo molto semplice: permettere alle aziende, che operano nel suddetto settore, di potersi migliorare in maniera costante e senza alcun tipo di complicazione.
Il settore degli autotrasporti, infatti, sta vivendo un periodo che risulta essere tutt’altro che semplice e proprio per questo motivo, il Governo ed in particolar modo il Ministro dei Trasporti, hanno instaurato un fondo massimo di oltre 25 milioni di euro, per permettere, alle imprese che operano nel suddetto settore, di poter essere maggiormente competitive ed evitare di essere completamente assorbite dalla crisi economica ancora presente sul suolo italiano.

Come sarà suddiviso il bando

I finanziamenti alle imprese di autotrasporto sono suddivisi in due parti: la prima di esse è composta da 25 milioni di euro, i quali andranno devoluti alle imprese di trasporto vere e proprie.
Ovviamente, queste dovranno rispondere ad alcuni requisiti fondamentali: il fondo vero e proprio potrà essere utilizzato per poter ammodernare gli automezzi e la struttura stessa dell’azienda.
L’acquisto di nuovi mezzi di trasporto, revisionare quelli vecchi e assumere nuovo personale rappresentano alcuni degli obiettivi che potranno essere perseguiti sfruttando la somma di denaro prevista appunto per il suddetto settore. Ogni singola spesa dovrà poi essere documentata, in maniera chiara e precisa, dal titolare dell’impresa stessa.
La seconda parte del finanziamento per le imprese di autotrasporti, è invece destinata ad un fondo di riserva, previsto dal Governo per poter riuscire ad erogare somme di denaro anche a quelle aziende che, per graduatoria a pari punti, non riescono a rientrare nella categoria delle aziende che possono beneficiare di tale incentivo.
Queste due parti del finanziamento potranno essere richieste dalle aziende di autotrasporti che possiedono i requisiti di seguito elencati.

Leggi anche:  Emilia Romagna: bandi GAL 2017, agevolazioni agli investimenti nel settore agricolo

I requisiti delle aziende di autotrasporti

Per poter ottenere i finanziamenti le imprese di autotrasporto devono:

  1. necessariamente essere presenti ed operative sul suolo italiano;
  2. essere in grado di svolgere una mansione che caratterizza il settore, ovvero trasportare delle merci, all’interno del suolo italiano, per conto di terzi o dei propri clienti;
  3. deve essere iscritta presso il registro elettronico nazionale, ma anche nell’Albo degli autotrasportatori, dove deve figurare il nome di quella determinata impresa.

Di conseguenza si può sostenere che, l’impresa, deve essere in grado di dimostrare di essere attiva nel suddetto settore, fornendo tutti i documenti che vengono richiesti per poter appunto partecipare al suddetto bando.

Come procedere

La domanda, dovrà essere reperita attraverso il sito web del Ministro dei Trasporti, a partire dal giorno 20 ottobre 2016.
Da quel giorno, coloro che vogliono provare ad entrare in graduatoria, dovranno compilare digitalmente la domanda, inserendo una serie di dati che permetterà di identificare quella determinata impresa.
Nella domanda sarà possibile descrivere:

  • il tipo di merci che vengono abitualmente trasportate;
  • dove si sviluppa la maggior parte dell’attività;
  • i mezzi che vengono adoperati;
  • le eventuali lavorazioni che prenderanno avvio grazie ai fondi previsti dal bando.

Sarà anche importante allegare, assieme ai documenti relativi all’azienda, anche quelli del titolare dell’impresa, unica figura autorizzata a compilare la domanda.
Quando si svolge questo particolare procedimento è importante allegare anche la propria firma digitale in modo tale che, l’autenticità della richiesta, possa essere facilmente verificata senza che vi possano essere degli elementi che creano dubbi.
Una volta che l’invio viene effettuato, basterà semplicemente attendere la conferma nel mese di Aprile 2017, quando verranno create le graduatorie che permetteranno di scoprire se e quanto ammonterà il finanziamento concesso.

Leggi anche:  Ddl Lavoro Autonomo: più tutele per liberi professionisti e partite IVA

In conclusione il bando rappresenta per le imprese di autotrasporto un’opportunità che permetterà, ai titolari di tali imprese, di  ammodernare tali aziende e renderle maggiormente produttive e competitive nel loro settore d’appartenenza.

Info: Gazzetta Ufficiale

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook