Legge di stabilità 2017: la mappa di tutte le novità

La manovra finanziaria per il 2017 è stata approvata con Legge 11 dicembre 2016, n. 232 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre 2016. Dal prossimo anno ci saranno delle novità molto importanti in tema di imprese, famiglie e scuola; dopo tante anticipazioni e diverse modifiche sono stati introdotti e riconfermati diverse agevolazioni a sostegno del reddito. Data la vastità dell’argomento suddivideremo l’articolo in quattro parti per occuparci più in profondità di ogni novità che entrerà in vigore a breve.
In particolare illustreremo 4 bonus:

BONUS PER LE FAMIGLIE

BONUS SCUOLA

BONUS EDILIZIA

BONUS IMPRESE

Il primo dei pacchetti di agevolazioni che andiamo ad analizzare, quello per le famiglie, fa parte del titolo III, art. 47, 48 (comma 1 e 2), 49 e 50; le risorse erogate ammontano a 600 milioni di euro per il 2017 e 700 milioni per il 2018. Potete trovare qui l’approfondimento.

Grosse novità per quanto riguarda la Scuola e le Università: sono stati stanziati un miliardo di euro; sono previsti piani di assunzioni per i docenti, bonus per i ragazzi e contributi per il diritto allo studio; i provvedimenti relativi a questo settore si possono trovare nel capo V – capitale umano, art. 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42. Tieniti aggiornato sulle ultime notizie su magevola.it.

Leggi anche:  La Sicilia offre voucher formativi grazie al Progetto Giovani 4.0

Il Bonus edilizia è compreso nell’art. 2. Commi 1-2 e riguardano le misure fiscali per la crescita; si prevede il potenziamento degli incentivi per la riqualificazione energetica e per gli adeguamenti antisismici e detrazioni irpef per chi ristruttura. Potete leggere qui tutte le agevolazioni previste.

Novità anche nel mondo delle imprese con alcuni addii, come quello agli studi di settore, e nuovi arrivi, come l’introduzione dell’IRI, la nuova imposta sul reddito delle piccole imprese, dei professionisti e degli artigiani con una nuova aliquota del 24% che sostituirà quella dell’Irpef che invece variava dal 23% al 43%. Trovate l’articolo qui.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy