Incentivi all’adesione ai regimi di qualità dei prodotti agricoli con il PSR Calabria misura 3

Attivato l’intervento 3.1.1 volto a sostenere le aziende agricole nell’adesione per la prima volta a uno o più regimi di qualità certificati, mediante un contributo pari al 100% dei costi sostenuti per un periodo max di 5 anni.

L’adozione da parte delle imprese agroalimentari di regimi qualità certificati dei prodotti agricoli fornisce indubbiamente un valore aggiunto alla produzione, per ciò favorendo la competitività delle aziende agricole nei mercati interni ed al contempo promuovendo un minor impatto ambientale, dato che con la diffusione dei regimi di qualità si ottiene una riduzione di emissioni climalteranti.

Proprio ai fini di diffusione dei regimi di qualità dei prodotti agricoli della Regione Calabria, il Dipartimento Agricoltura, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020, ha recentemente reso note le modalità di ammissione delle domande di sostegno riservate alle associazioni di agricoltori che supportano i propri associati nell’adesione per la prima volta a uno o più regimi di qualità, mediante l’attivazione della misura 3.1 e dell’intervento 3.1.1, denominato appunto “Sostegno alle associazioni di agricoltori che partecipano per la prima volta a regimi di qualità”,

La dotazione finanziaria per la realizzazione dell’intervento è pari a 800 mila euro.

A chi si rivolge la misura 3 del PSR Calabria?

Possono presentare domanda per ottenere il sostegno le Associazioni di agricoltori (es. consorzi di tutela delle DOP e IGP; consorzi tra imprese agricole; organizzazioni o associazioni di organizzazioni di produttori; etc.) che agiscono per conto ed a favore di propri singoli agricoltori in attività associati.

Di cosa tratta la misura 3 del PSR Calabria?

L’intervento 3.1.1 prevede la concessione di un sostegno annuale, tramite l’associazione di agricoltori di riferimento (titolare della domanda), a favore dei singoli agricoltori associati che partecipino per la prima volta a regimi di qualità dei prodotti agricoli, quindi come prima iscrizione dell’agricoltore al regime di qualità nei cinque anni consecutivi, precedenti o successivi la presentazione della domanda di sostegno.

Leggi anche:  PSR Friuli Venezia Giulia sottomisura 9.1: sostegno alla costituzione di associazioni e organizzazioni di produttori

La durata massima dell’intervento è fissata in 5 anni a partire dalla data della presentazione della domanda, l’intensità dell’aiuto è pari al 100% dei costi sostenuti per la partecipazione al regime di qualità ammesso, entro il limite massimo complessivo annuale di 3 mila euro per azienda. Sono ammessi a contributo i c.d. “costi fissi”, quali:

  • spese di iscrizione al regime di qualità;
  • spese per il contributo annuo di partecipazione al regime di qualità;
  • costi per i controlli intesi a verificare il rispetto dei relativi disciplinari.

Non sono ammessi i costi sostenuti per la certificazione di produzioni ottenute o preparate/trasformate al di fuori dal territorio della Regione Calabria, anche se addebitati a imprese con sede legale in Regione Calabria.

Come presentare domanda per accedere ai contributi per i regimi di qualità dei prodotti agricoli?

Le domande di sostegno dovranno essere presentate attraverso il portale SIAN entro il 26 marzo 2018. Le domande, così come restituite dal SIAN e corredate dalla documentazione richiesta dal bando, dovranno, inoltre, pervenire entro il medesimo termine via PEC al seguente indirizzo: ocm.agricoltura@pec.regione.calabria.it.

Il consumatore, sempre più informato ed attento alla propria salute e a quella del pianeta, mostra sempre più di preferire la qualità, specie nei prodotti agroalimentari, al sottocosto. Investire nella produzione di qualità certificata significa dunque seguire la direzione che il mercato agroalimentare sembra aver intrapreso negli ultimi anni.

Consulta un professionista e presenta la tua domanda di sostegno, tramite l’associazione di agricoltori cui fai parte, che ti supporterà e coordinerà nell’intervento.

Approfondisci l’intervento 3.1.1 del PSR Calabria 2014-2020.