L’Emilia Romagna contro la disoccupazione

Incentivi per l’occupazione dedicati a tutti i residenti dell’Emilia Romagna che non hanno un impiego e sono iscritte presso i Centri per l’impiego presenti sul territorio.
Per sconfiggere la piaga della disoccupazione, la regione ha deciso, in data 15 novembre 2016, di creare dei particolari incentivi per l’occupazione. Ma a chi è rivolto il beneficio? Quali sono i requisiti per accedervi?
I beneficiari saranno tutti i maggiorenni disoccupati residenti in Emilia Romagna e iscritti presso uno dei Centri per l’impiego regionale.
I soggetti che possono presentare domanda per poter sfruttare gli incentivi, invece, devono essere organismi operativi nel settore della “formazione continua e permanente” all’interno della regione.

Le spese e gli interventi ammessi

Gli interventi ammessi devono avere lo scopo di orientamento e formazione da espletare in gruppo o in maniera personalizzata. Per quanto riguarda le misure di orientamento i progetti potranno essere svolti in piccoli gruppi o in maniera individuale per un massimo di 4 ore attraverso azioni volte all’acquisizione di tutti quegli strumenti utili alla ricerca attiva e autonoma di un lavoro.

Per i laboratori di ricerca attiva del lavoro, invece, il gruppo dovrà essere formato da un minimo di 5 persone e i progetti potranno avere una durata di massimo 5 ore durante le quali si metteranno in luce le diverse competenze acquisite da esperienze pregresse di lavoro e le aspettative personali per individuare un percorso formativo ad hoc e un migliore inserimento nel mondo del lavoro.

Oltre tutto questo potranno essere effettuati anche dei laboratori di formazione permanente relative all’alfabetizzazione informatica e linguistica, percorsi per la prevenzione e sicurezza, acquisizione di competenze tecniche e professionali di base oltreché competenze trasversali, con progetti che comprendano un piccolo gruppo di almeno 6 persone e corsi di una durata massima di 40 ore.

Leggi anche:  INPS: arriva il bando Long Term Care 2017

Gli incentivi ammontano a 8 milioni di euro, ripartiti nelle diverse province in maniera equa in base al rapporto abitanti/disoccupati; ogni progetto verrà finanziato in base a scopo, durata e numero di partecipanti: più strutturato sarà il tipo di intervento realizzato dai vari enti che possono partecipare al bando, maggiormente elevata sarà la somma di denaro che questi riceveranno dalla regione.

Come si partecipa al bando?

Per poter beneficiare degli incentivi per l’occupazione è necessario effettuare la registrazione presso il portale SIFER a partire dal 15 novembre fino alle ore 12:00 del 20 dicembre 2016 e inviare la domanda per via telematica mediante posta elettronica certificata all’indirizzo della regione.
Gli organi di controllo avranno 90 giorni per poter valutare la domanda e, se questa dovesse essere accettata, il percorso di formazione dovrà essere svolto entro 30 giorni dall’accettazione del progetto e dovrà concludersi entro il giorno 30 giugno 2017.

Un aiuto importante per chi, per diversi motivi, è rimasto escluso dal mondo lavorativo e vuole rimettersi in gioco.

InfoBando azione 8.1

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook