Bando fondo futuro: finanziamenti agevolati per le imprese del Lazio

Aggiornamento:
La Regione Lazio ha disposto di prorogare i termini per la presentazione delle domande da parte dei destinatari al 16 gennaio 2017. Vedi Proroga Bando Fondo Futuro

Nuovi finanziamenti per le imprese del Lazio, c’è tempo fino al 14 ottobre 2016.

La regione Lazio ha deciso di effettuare un rilancio della microfinanza e del microcredito grazie all’erogazione di finanziamenti di piccole somme a tasso agevolato per tutti coloro che hanno in mente un’idea imprenditoriale, sia che si tratti di nuove imprese o nuovi progetti di imprese già avviate, ma hanno dei problemi ad accedere al credito bancario. Infatti sul Bur n 40 della regione Lazio del 19 maggio del 2016 è stato reso noto il bando Fondo Futuro in cui è previsto lo stanziamento di una somma totale di 35 milioni di euro, concessi dai fondi dell’UE del POR FSE 2007-2013, con lo scopo di favorire l’aumento dell’occupazione e la crescita produttiva.

A chi è rivolto

I destinatari del bando fondo futuro sono:

  • le microimprese già presenti sul territorio Laziale;
  • le microimprese che devono essere ancora costituite;
  • i titolari di partita Iva.

È bene specificare che sono escluse da tale finanziamento le società di capitali e tutti quei soggetti che nei cinque anni precedenti abbiano dimostrato delle anomalie bancarie come ad esempio la bancarotta o la dichiarazione di fallimento.

Priorità previste dal bando

Da questi finanziamenti vengono messe da parte delle riserve, di ben 5 milioni ognuna, per determinati soggetti che beneficiano di priorità, e cioè:

  • soggetti con una età inferiore a 35 anni o che non abbiano compiuto i 50 anni di età;
  • soggetti con un reddito non superiore alla seconda fascia Isee stabilita dall’INPS;
  • soggetti che hanno partecipato ai bandi regionali “torno subito”, “in studio” e “coworking”;
  • i lavoratori svantaggiati che rientrano nella categoria appartenente al Regolamento UE 651/2014.
Leggi anche:  Arriva Contotax: il contatore di cartelle e rateizzazione Equitalia

Caratteristiche del bando fondo futuro e modalità di richiesta

Questa forma di finanziamento agevolato copre ben il 100% delle spese inerenti al progetto, si tratta di una particolare forma di mutuo in cui non è prevista garanzia ipotecaria ma solo personale del richiedente o di terzi, con delle caratteristiche specifiche:

  • l’importo minimo è di 5.000 euro;
  • l’importo massimo è di 25.000 euro;
  • la durata massima è di 84 mesi;
  • il tasso fisso è pari all’1% all’anno;
  • la durata massima del preammortamento è di un anno;
  • il rimborso avviene mediante rate mensili costanti e posticipate;
  • l’interesse di mora è del 2% annuo.

Il prestito viene concesso direttamente su un conto corrente intestato al facente richiesta, di cui l’80% resta bloccato direttamente sul conto e verrà reso utilizzabile ogni qualvolta bisognerà far fronte alle spese ammesse, mentre il restante denaro è libero e può essere utilizzato per affrontare spese immediate che devono comunque essere rendicontate.

La somma sarà elargita dai soggetti erogatori che hanno effettuato una dovuta convenzione con il progetto Lazio Innova grazie alla sottoscrizione di un accordo (il testo di tale accordo può essere letto e successivamente scaricato direttamente sul sito di interesse).

La domanda per ottenere l’agevolazione deve essere presentata ad uno dei soggetti erogatori accreditati entro il 14 ottobre 2016, fatta eccezione per qualche proroga, e verrà presa in considerazione fino ad esaurimento delle risorse disponibili; fissato un appuntamento il beneficiario dovrà consegnare tutta la documentazione necessaria, ossia l’apposita domanda e la dichiarazione “De Minimis”, accompagnata da un documento di riconoscimento ed eventuali altre certificazioni richieste dal soggetto erogatore accreditato; sarà compito di quest’ultimo valutare il progetto per accertare il rispetto dei criteri specificati nel Bando Fondo Futuro.

Leggi anche:  Impresa sostenibile con giovani idee

Info: Regione Lazio

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook