PSR Lazio: incentivi agli allevatori, approvato il bando 2018 “Benessere degli animali”

Per la regione del Lazio arrivano gli incentivi per gli allevatori che puntano sul benessere degli animali con l’approvazione della sottomisura 14.1 del PSR 2014-2020.
 
 
 

Sintesi del bando PSR FEASR Lazio 14.1

Area geografica: Lazio

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: non specificata

Obiettivo: promuovere operazioni in grado di incrementare significativamente il benessere psicofisico degli animali, individuando specifici ed oggettivi interventi zootecnici.

Beneficiari: agricoltori

Spese ammissibili: spese per migliorare le condizioni degli animali

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 15 maggio 2018

Approfondimento Bando

Con la Sottomisura 14.1 si vogliono valorizzare gli allevatori che si impegnano nel territorio regionale per migliorare il benessere psicofisico degli animali attraverso azioni che devono rispettare indicatori e criteri standardizzati. Anche al fine di garantire maggiormente i consumatori è importante che gli animali da reddito, allevati per produrre alimenti, possano avere garantite le condizioni di benessere ottimali.

Chi può partecipare alla sottomisura 14.1 per il benessere degli animali?

Il potenziale beneficiario deve essere agricoltore attivo, singolo o associato, di bovini da latte e bufalini, bovini da carne, ovini e caprini da latte e ovini e caprini da carne; oltre ciò deve:

  • dimostrare la consistenza media annuale dell’allevamento non inferiore a 10 UBA;
  • partecipare obbligatoriamente con tutti gli animali presenti in azienda che devono essere identificati e registrati.

I partecipanti devono garantire le condizioni di ammissibilità per 5 anni.

Quali sono le spese ammissibili per la sottomisura 14.1 per il benessere degli animali?

Le azioni previste dal bando per fornire incentivi agli allevatori riguardano:

  • condizioni di stabulazione, maggiore spazio disponibile, pavimentazioni, materiale di arricchimento e luce naturale;
  • accesso all’esterno, importante per permettere agli animali di muoversi e nutrirsi liberamente;
  • acqua, mangimi e cura degli animali in linea alle naturali necessità degli animali;
  • pratiche che evitano la mutilazione e/o la castrazione degli animali o l’utilizzo di anestetici, di analgesici e di anti-infiammatori nei casi in cui è necessario procedere alla mutilazione o alla castrazione.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Vengono concessi premi per UBA, cioè unita di bestiame adulta, che hanno lo scopo di esprimere sinteticamente il carico zootecnico, considerando la quantità e la qualità dei reflui, in modo da poter confrontare l’impatto ambientale di differenti allevamenti. Il carico viene valutato come risultato del rapporto UBA/superficie (ha).

Come fare per partecipare al PSR Lazio benessere degli animali?

Dopo aver aggiornato il fascicolo aziendale, si può procedere alla presentazione on line della domanda entro il 15 maggio 2018.

Scarica la sottomisura 14.1 del PSR FEASR Lazio 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativaPolicy e privacy