PSR Liguria, misura 14: contributi agli allevatori per il benessere degli animali

Alimentazione, ambiente e accesso all’esterno. Questi i 3 impieghi che gli allevatori devono rispettare affinché rispondano all’obiettivo del bando, che è quello appunto di creare benessere per gli animali di allevamento.

Sintesi bando PSR Liguria Misura 14

Area geografica: Liguria

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: 450 mila euro

Obiettivo: tutelare il benessere degli animali di allevamento

Beneficiari: agricoltori

Spese ammissibili: non specificato

Tipo di finanziamento: premio

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 15 maggio 2019

Approfondimento Bando

Si chiama “Benessere degli animali” ed è la misura 14 del PSR Liguria; un bando promosso appunto per “educare” le aziende del territorio al corretto allevamento degli animali: corretta alimentazione, condizioni necessarie (spazio e luce) per crescerli; obbligo di predisporre anche di aree esterne. Questi gli impegni che agricoltori e allevatori devono assumere affinché si raggiungano gli obiettivi della sottomisura.

Chi sono i beneficiari della misura 14 del PSR Liguria?

Può aderire al bando l’agricoltore in attività che alleva animali delle specie bovina, ovina, caprina, suina e avicola (galline ovaiole e polli da carne), in stabulazione libera; la sede aziendale deve ricadere sul territorio della Regione Liguria. Se il proprietario non coincide con il detentore, cioè la persona responsabile degli animali, il premio è rivolto a quest’ultima.

Condizioni di ammissibilità

Sono fondamentalmente tre gli impegni a cui gli agricoltori devono tenere fede per poter ricevere il premio e, nello specifico:

  • Acqua, mangimi conformemente alle naturali necessità della zootecnica: agli animali deve essere fornita un’adeguata quantità d’acqua e ad un’alimentazione sana adatta alla loro età e specie e in quantità sufficiente a mantenerli in buona salute e a soddisfare le loro esigenze nutrizionali;
  • Condizioni di stabulazione, maggiore spazio disponibile, luce naturale: i locali devono essere adeguatamente spaziosi, ventilati, con una disponibilità di luce naturale;
  • Accesso all’esterno: costante disponibilità di aree esterne delimitate, collegate alle stalle che permettano l’accesso all’esterno all’animale secondo suo desiderio.
Leggi anche:  POR FESR Lombardia, al via il bando per sostenere i progetti di ricerca e sviluppo

Intensità del premio

Come abbiamo già detto, affinché l’agricoltore, oltre a rispettare la normale buona pratica zootecnica che costituisce la base del benessere degli animali in allevamento e sostanzialmente fa riferimento alla legislazione obbligatoria minima costituita, per ricevere il premio deve rispettare tre condizioni, anche se ogni obbligo può essere portato avanti in maniera indipendente e permette di maturare l’importo del contributo concesso. Ecco una sintesi degli importi concessi a seconda degli impegni rispettati.

  • Bovini. Se si rispettano i 3 impegni (alimentazione, ambiente, accesso all’esterno) dal valore di 100 euro ciascuno, il premio sarà di 300/Uba (Unità bovino adulto);
  • Ovini e caprini. Alimentazione 50 euro, ambiente 130 euro, accesso all’esterno 50 euro. Totale 330 euro/Uba;
  • Suini. Alimentazione 40 euro, ambiente 180 euro, accesso all’esterno 60 euro. Totale 280 euro/Uba;
  • Avicoli. Alimentazione 0, ambiente 180 euro, accesso all’esterno 50 euro. Totale 230 euro/Uba.

Come presentare la domanda per accedere alla misura 14 del PSR Liguria?

Gli agricoltori che vogliono accedere al premio, dopo aver aggiornato il loro fascicolo aziendale e richiesto le credenziali di accesso, devono inoltrare le domande esclusivamente per via telematica. Il portale di riferimento è quello del Sistema Agricolo Informativo Nazionale (SIAN);  la scadenza è prevista per il 15 maggio 2019.

Scarica il bando della Misura 14 del PSR Liguria 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy