Liguria, misura 16.09 del PSR, quando agricoltura e cooperazione si incontrano

Il bando vuole favorire la nascita di attività nell’ambito dell’agricoltura sociale per garantire l’inclusione sociale e lavorativa dei soggetti svantaggiati e rendere più competitivo il settore agricolo.

Sintesi bando PSR Liguria – Misura 16.09

Area geografica: Liguria

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: 1,720 milione di euro

Obiettivo: stimolare la nascita di gruppi di Cooperazione per favorire progetti di agricoltura sociale

Beneficiari: Gruppi di cooperazione

Spese ammissibili: personale, attività di promozione e comunicazione, assicurazioni

Tipo di finanziamento: finanziamento a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 31 luglio 2019

Approfondimento Bando

Sostenere progetti di cooperazione tra il settore agricolo e il privato sociale con l’obiettivo di promuovere in Liguria un tipo di agricoltura, quella sociale, caratterizzata da numeri in crescita e opportunità reali di inclusione. Questo l’obiettivo principale della misura 16.09 del PSR Liguria 2014-2020 che mette a disposizione dei contributi affinché i due mondi si contaminino, possano generare impatto sociale e risollevare l’economia dell’intero territorio, promuovendo una maggiore apertura con il Terzo Settore. Tutto questo nell’ottica di una crescita imprenditoriale, aumento occupazionale e incremento della competitività delle stesse aziende agricole.

Chi può accedere alla misura 16.09 del PSR Liguria?

Poiché l’obiettivo principale del bando è favorire l’incontro tra il mondo sociale e l’agricoltura, possono aderire al bando esclusivamente i Gruppi di Cooperazione (GC).

Possono fare parte dell’aggregazione i seguenti soggetti:

  • imprenditori agricoli singoli e associati;
  • Istituzioni pubbliche, che costituiscono il sistema territoriale dei servizi sociali e sociosanitari (ASL, Comuni, Distretti Socio Sanitari);
  • prestatori di servizi riconosciuti dalla Regione;
  • soggetti privati del Terzo Settore;
  • Regione Liguria;
  • Università, centri e istituti di ricerca;
  • PMI del settore agroalimentare e altri soggetti dei territori rurali e della società civile che svolgono un ruolo attivo nelle attività previste nel progetto di cooperazione.
Leggi anche:  Dalla Regione Piemonte finanziamenti a fondo perduto per promuovere lo sviluppo delle attività turistiche

Le imprese devono avere sede legale e/o operativo in Liguria. Il Gruppo deve essere formato da almeno due soggetti, di cui almeno uno deve operare nella fase di produzione primaria. Deve, inoltre, nominare un soggetto capofila, presentare una proposta progettuale e redigere una dichiarazione di partenariato, che attesti appunto la volontà di creare il gruppo di cooperazione. È importante inoltre che il progetto di cooperazione abbia l’obiettivo di includere le persone svantaggiate, attraverso formazione, opportunità lavorative e attività di accoglienza e riabilitative. I destinatari del progetto sono infatti persone:

  • con disabilità fisica, psichica o sensoriale;
  • con problemi di salute mentale;
  • affette da dipendenze patologiche;
  • minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà personale e familiare;
  • detenute, in situazione di pena alternativa alla detenzione ed ex detenuti;
  • migranti;
  • in condizioni di disagio socioeconomico in carico ai servizi sociali.

Quali sono le spese ammissibili dalla misura 16.09 del PSR Liguria?

Sono considerate ammissibili le seguenti voci:

  • spese di prima costituzione del partenariato;
  • costi per attività di animazione;
  • studi di fattibilità e propedeutici;
  • costi di esercizio;
  • costi per la progettazione e realizzazione di disciplinari, carte dei servizi e loghi collettivi della filiera;
  • costi relativi di promozione e attività di comunicazione;
  • spese personale;
  • costi di trasferta;
  • spese assicurative.

Intensità e massimali di spesa

Sono finanziabili i progetti che prevedano una spesa massima di 200 mila euro, si tratta di un sostegno a fondo perduto che ricopre il 100% delle spese ammissibili. I progetti devono durare al massimo 2 anni.

L’aiuto può essere concesso direttamente al gruppo di cooperazione, nel caso sia dotato di personalità giuridica, tramite il soggetto capofila, che si occuperà dunque di distribuire il sostegno economico ai partner del progetto.

Leggi anche:  La Regione Piemonte fa conoscere le sue aziende in tutto il mondo grazie ai voucher fiere all'estero

Come accedere alla misura 16.09 del PSR Liguria?

Per accedere al bando i beneficiari devono inoltrare la loro domanda esclusivamente per via telematica, accedendo al Sistema Informativo Agricolo Nazionale, SIAR, entro il 31 luglio 2019. Alla domanda occorre allegare il modulo di dichiarazione del partenariato, ambiente di progetto, piano di comunicazione progettuale e dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

Scarica la misura 16.09 del PSR Liguria 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy