Pioggia di contributi grazie al bando sul turismo in Lombardia

Pubblicato il bando “Turismo e attrattività” volto a riqualificare le strutture ricettive lombarde.

L’Italia, è risaputo, è un Paese che trova nel settore turistico uno dei suoi punti di forza. Basti pensare che la nostra nazione è al quinto posto nella graduatoria 2015 delle destinazioni turistiche mondiali più frequentate dagli stranieri dopo Francia, USA, Spagna e Cina.

La classifica potrebbe essere tranquillamente ribaltata se le meraviglie italiane fossero gestite e valorizzate diversamente e meglio. La Regione Lombardia procede in questa direzione, proprio per migliorare la qualità della propria offerta turistica, con la pubblicazione del bando “Turismo e attrattività” volto a promuovere la realizzazione di progetti di riqualificazione delle strutture ricettive, nell’ambito del POR FESR Lombardia 2014-2020.

A chi è rivolto il bando turismo Lombardia?

I beneficiari sono le PMI in forma singola, quali strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e pubblici esercizi gestite:

  • in forma imprenditoriale, compresa la ditta individuale. Esse devono essere regolarmente costituite, iscritte e dichiarate attive al registro delle imprese alla data di presentazione della domanda di partecipazione al bando; avere agli atti la documentazione attestante il rispetto della normativa vigente in materia di sicurezza e sostenibilità ambientale; avere codice ATECO 2007 o 55 Alloggio (ad esclusione delle attività di alloggio connesse alle aziende agricole – Agriturismi) o 56 Attività dei servizi di ristorazione;
  • in forma non imprenditoriale limitatamente ai bed and breakfast che svolgono regolarmente attività economica. Essi devono esercitare l’attività di bed and breakfast al numero civico di residenza anagrafica del titolare in Lombardia; svolgere l’attività ricettiva alla data di presentazione della domanda; avere agli atti la documentazione attestante il rispetto della normativa vigente in materia di sicurezza e sostenibilità ambientale; ricavare dall’attività ricettiva un reddito annuo pari ad almeno 5 mila euro.
Leggi anche:  Bando Cicloturismo Piemonte: un valido aiuto per le aziende destinate al turismo

Tutti i soggetti beneficiari devono avere sede operativa in Lombardia oppure impegnarsi a costituire una sede operativa nella regione entro l’erogazione dell’agevolazione.

Di cosa tratta il bando turismo Lombardia?

Come stabilito dal bando sono ammessi progetti di riqualificazione relativi ai seguenti macrotemi:

  • enogastronomia & food experience;
  • natura & green;
  • sport & turismo attivo;
  • terme & benessere;
  • fashion e design;
  • business congressi & incentive.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto di 32 milioni di euro.

Il contributo per ciascun beneficiario non potrà essere superiore a 40 mila euro per i soggetti beneficiari in forma imprenditoriale e 15 mila euro per i soggetti beneficiari in forma non imprenditoriale (bed and breakfast che svolgono regolarmente attività economica). Per tutti i soggetti beneficiari l’intensità d’aiuto è pari al 40% della spesa complessiva ammissibile e l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 20 mila euro.
Le spese ammissibili riguardano arredi, impianti, macchinari e attrezzature, acquisto di hardware e software, opere edili-murarie e impiantistiche.

Non sono ammesse invece le spese relative a: adeguamenti ad obblighi di legge, manutenzione ordinaria di impianti, macchinari e attrezzature, servizi continuativi o periodici comunque connessi alle normali spese di funzionamento, auto fatturazioni, spese effettuate e/o fatturate al soggetto beneficiario da società con rapporti di controllo o collegamento.

Come fare per partecipare al bando turismo Lombardia?

Le domande devono essere presentate a partire dal 15 maggio 2017 fino ad esaurimento delle risorse (lista d’attesa inclusa). esclusivamente in forma telematica, accedendo al portale SIAGE e compilando l’apposita modulistica.

La Regione Lombardia viene in aiuto sia per fornire informazioni circa il contenuto del bando, sia le richieste di assistenza tecnica alla compilazione on line e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate mettendo a disposizione specifici riferimenti telematici e telefonici che possono essere reperiti consultando il bando. Sicuramente un aiuto non indifferente, ma non possiamo non consigliare di farvi aiutare da un professionista nel caso in cui abbiate i requisiti e siate intenzionati a richiedere il contributo.

Leggi anche:  Psr Sicilia misura 11, bando per agricoltura biologica

Fonte: Bando Turismo e attrattività

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook