Dalla Sottomisura 3.2 del PSR Sardegna contributi per i prodotti agricoli appartenenti ai regimi di qualità

I finanziamenti sono destinati alle associazioni di produttori che svolgono attività di promozione e di informazione di prodotti agricoli ed alimentari di qualità.

Sintesi bando PSR Sardegna Azione 3.2

Area geografica: Sardegna

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: 997 mila e 836 euro

Obiettivo: sostegno alle azioni di promozione e informazione dei prodotti agricoli e alimentari rientranti nei regimi di qualità

Beneficiari: associazioni di produttori

Spese ammissibili: costi per l’acquisizione dei beni/servizi inerenti lo svolgimento delle azioni di informazione e promozione

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a sportello

Scadenza: 30 novembre 2018

Approfondimento bando

Con la Sottomisura 3.2 “Sostegno per attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno” del PSR 2014-2020, la regione Sardegna intende dare un sussidio economico a quelle associazioni di produttori che si propongono di effettuare azioni di promozione e di informazione relativamente a prodotti agricoli ed alimentari che aderiscono ai regimi di qualità di cui all’art.16 paragrafo 1 del Regolamento (UE) n.1305/2013. Sul bando è possibile trovare il dettaglio dei prodotti.

Chi sono i beneficiari della Sottomisura 3.2 del PSR Sardegna?

Beneficiari sono associazioni di produttori (Consorzi di tutela di prodotti e vini DOP/IGP, Organizzazioni di produttori, Consorzi e Reti di imprese composti esclusivamente da imprese operanti nel settore della produzione di prodotti agricoli e alimentari) nelle quali almeno un operatore aderisce ad un regime di qualità.

Leggi anche:  PSR Toscana sottomisura 6.4.1: finanziamenti alle imprese per la diversificazione delle aziende agricole

Quali sono le spese finanziate dalla sottomisura 3.2?

Sono ammissibili i costi per l’acquisizione dei beni/servizi inerenti lo svolgimento delle azioni di informazione e promozione, e cioè:

  • realizzazione e diffusione di testi, spot, filmati pubblicitari, siti web, materiale informativo, promozionale e pubblicitario;
  • realizzazione di attività finalizzate alla conoscenza diretta dei luoghi di produzione e dei metodi di lavorazione dei prodotti nonché delle caratteristiche del territorio di produzione;
  • realizzazione di degustazioni, percorsi di educazione alimentare, giornate eno-gastronomiche territoriali;
  • partecipazione a fiere, mostre, rassegne ed altri eventi di rilevanza nazionale e internazionale;
  • studi e ricerche di mercato e sondaggi di opinione funzionali alle campagne di informazione e promozione.

Sono ammesse anche le spese per trasferte e missioni purché debitamente documentate e direttamente connesse con il progetto.

Nella misura del 5% sono ammesse anche le spese generali e di coordinamento (come ad es. spese di costituzione delle associazioni o di apertura del conto corrente, ecc..)

Intensità di aiuto e massimali di spesa

L’importo totale del finanziamento è di 997 mila e 836 euro.

Il sostegno è concesso per un progetto inerente attività di informazione e promozione e consiste in un contributo in conto capitale con intensità pari al 70% della spesa ammissibile e con un massimale pari a 200 mila euro.

Come fare per partecipare alla sottomisura 3.2 del PSR Sardegna?

La presentazione della domanda deve essere fatta entro il 30 novembre 2018 tramite il portale Sian.

Scarica il bando della sottomisura 3.2 del PSR Sardegna 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy