Bando OCM Vino Toscana 2018: contributi alla promozione internazionale del vino toscano

Contributi pari al 50% delle spese sostenute per la realizzazione di azioni volte a promuovere e far conoscere i vini toscani di qualità in Paesi esterni all’UE.

Sintesi bando OCM Vino Toscana

Area geografica: Toscana

Settore: vinicolo

Dotazione finanziaria: 11,4 milioni di euro

Obiettivo: promozione del vino sui mercati dei Paesi terzi

Beneficiari: produttori di vino, associazioni, reti di imprese, consorzi, enti pubblici, società di capitali partecipate

Spese ammissibili: spese sostenute per le azioni di promozione

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 8 ottobre 2018

Approfondimento Bando

Con il presente bando, la Regione Toscana concede contributi per la realizzazione di azioni volte a far  conoscere e promuovere nei Paesi terzi, non appartenenti all’Unione Europea, le seguenti tipologie di vino toscano:

  • vini a denominazione di origine protetta;
  • vini ad indicazione geografica protetta;
  • vini spumanti di qualità;
  • vini spumanti di qualità aromatici;
  • vini con l’indicazione della varietà.

 

A chi si rivolge il bando OCM Vino Toscana?

Possono richiedere i contributi:

  • le organizzazioni professionali che abbiano, tra i loro scopi, la promozione dei prodotti agricoli;
  • le organizzazioni di produttori di vino, anche in forma associata;
  • le organizzazioni interprofessionali;
  • i consorzi di tutela;
  • le imprese produttrici di vino, singole o associate;
  • enti pubblici o società di capitali interamente partecipate da enti pubblici, ad esclusione delle Amministrazioni governative centrali, Regioni, Province Autonome e Comuni;
  • le associazioni temporanee di impresa e di scopo;
  • i consorzi, le associazioni, le federazioni e le società cooperative;
  • le reti di impresa, composte da imprese produttrici di vino.
Leggi anche:  PSR Friuli 6.2.1 in arrivo finanziamenti per start up extra agricole

 

Quali sono le spese ammissibili al bando OCM Vino Toscana?

Sono considerate ammissibili a contributo le spese sostenute per la realizzazione delle seguenti azioni:

  • relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell’Unione, in particolare in termini di qualità, sicurezza alimentare o ambiente;
  • partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
  • campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e della produzione biologica vigenti nell’Unione;
  • studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione (max 3% del totale del costo delle azioni del progetto).

 

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il contributo massimo concedibile per ciascun progetto è pari al 50% delle spese sostenute per realizzarlo; la residua percentuale è a carico del beneficiario.

Il contributo minimo ammissibile, per ciascuna domanda, non può essere inferiore a:

  • 100 mila euro, qualora il progetto sia destinato ad un solo Paese terzo o mercato del Paese terzo;
  • a 50 mila euro per Paese terzo o per mercato del Paese terzo, qualora sia destinato a due o più Paesi terzi o a due o più mercati di Paesi terzi.

Il contributo massimo richiedibile per ciascuna domanda non può invece superare i 600 mila euro.

Come fare per partecipare al bando OCM Vino Toscana?

Le domande di contributo devono essere presentate esclusivamente online entro lo 08/10/2018.

Scarica il bando OCM Vino Toscana 2018/2019.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativaPolicy e privacy