Imprese giovanili: in arrivo i finanziamenti della Regione Umbria

La regione Umbria ha pubblicato un bando volto a sostenere i giovani imprenditori locali, ecco tutti i dettagli.

La Regione Umbria ha approvato un bando a sostegno dei giovani con un’età compresa tra 18 e 35 anni che hanno intenzione di costituire un’impresa. Quella promossa dalla Regione è una misura finalizzata esclusivamente ad incentivare i ragazzi a non lasciare la propria terra ed a creare economia mettendo a frutto le proprie competenze ed esperienze. La problematica della disoccupazione giovanile è ormai dilagante e bandi di questa tipologia potrebbero rappresentare un faro nel buio.

A chi è rivolto?

Ad aver diritto di partecipare al bando promosso dalla Regione Umbria sono tutte le società e le imprese individuali che producono beni o forniscono servizi non costituite da più di un anno. Ad essere escluse, invece, sono le aziende che operano nel settore dell’agricoltura, della pesca o dell’acquacoltura e tutte le attività professionali comprese in ordini professionali, albi, elenchi o registri speciali, così come tutte quelle attività che rappresentano la continuazione di aziende che già operano sul mercato. Per presentare la domanda è necessario che la società o l’impresa individuale risulti essere formalmente costituita, abbia sede legale e amministrativa all’interno del territorio umbro e abbia i titolari con un’età compresa tra i 18 ed i 35 anni, che non siano dipendenti pubblici; nel caso di imprese i soci di età compresa tra i 18 e 35 anni devono rappresentare almeno il 50% dei soci ed essere titolari di almeno il 50% di quote o di azioni, oltre che essere residenti in Umbria e non lavorare come dipendenti pubblici. Infine, le aziende che hanno intenzione di richiedere i finanziamenti per le imprese giovanili non devono risultare insolventi nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Di cosa si tratta?

Le agevolazioni previste dal bando sono davvero molto interessanti e si dividono in contributi cosiddetti in conto esercizio e misure volte ad agevolare gli investimenti. Nel primo caso, sono previsti contributi grazie ai quali sostenere le spese per costituire l’impresa; il tetto massimo del sostegno per ogni impresa è di 1.300 euro. Inoltre, è previsto anche un sostegno finalizzato alla copertura del 50% delle spese sostenute nei primi 365 giorni di esercizio, il cui importo non può comunque superare i 10 mila euro. Le spese in questione possono essere:

  • affitto di immobili;
  • oneri di carattere finanziario a breve termine;
  • servizi di consulenza cosiddetta specialistica.

Infine, è previsto un sostegno a copertura integrale delle spese sostenute per ottenere garanzie bancarie. Il tetto massimo in questo ultimo caso è di 7 mila euro. Per quanto riguarda, invece, le misure finalizzate ad agevolare gli investimenti, il bando prevede un anticipo fino al 75% degli investimenti che non può essere inferiore a 16 mila euro e superiore a 67 mila euro. È previsto, poi, un contributo per l’abbattimento dei tassi di interesse dei finanziamenti bancari fino a cinque punti percentuali. I finanziamenti devono essere compresi tra 67 mila euro e 130 mila euro.

Come fare?

Le domande per partecipare al bando possono essere presentate fino al 31 maggio 2017. I moduli possono essere scaricati visitando l’apposita sezione presente sul sito della regione Umbria; dopo essere stati debitamente compilati, possono essere consegnati a mano presso l’archivio della Regione Umbria o inviati con raccomandata a/r alla Direzione delle attività produttive. Il materiale può essere inviato anche con la PEC all’indirizzo [email protected] Per essere ammessi al bando si deve consegnare o inviare la domanda opportunamente compilata e sottoscritta, il progetto d’impresa, anch’esso sottoscritto, il curriculum vitae del proponente e degli eventuali soci e una copia di un documento di identità di chi ha formalmente presentato la domanda. Si devono allegare inoltre i preventivi di spesa relativi a presenti e futuri investimenti, la situazione contabile dell’attività ed eventuali titoli attestanti proprietà di immobili. Nell’eventualità in cui dovessero mancare dei documenti o dovessero risultare incompleti, l’azienda potrebbe essere esclusa dal bando.

Le opportunità messe a disposizione dei giovani imprenditori da parte della Regione Umbria sono davvero molto interessanti. Grazie al bando, diversi giovani avranno la possibilità di abbattere i costi relativi agli investimenti finanziari e di sostenere le spese necessarie per avviare l’attività. Prima di procedere con la compilazione delle domande si consiglia di consultare un esperto del settore in modo tale da avere la certezza di non sbagliare alcunché e di riuscire ad accedere al sostegno.
A questo punto non resta altro da fare che augurarvi buona fortuna e ricordarvi che il talento e l’impegno ripagano sempre e che, se la vostra azienda lo merita veramente, non avrete alcuna difficoltà ad aggiudicarvi il sostegno messo a disposizione dalla Regione Umbria.

Fonte: Bando

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy