Il Decreto collegato alla Legge di stabilità 2018 diventa legge

AGGIORNAMENTO del 5 Dicembre 2017

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.284 del 5/12/2017 la legge 4 dicembre 2017, n. 172.


 

Giorno 30 Novembre la Camera, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, ha approvato in via definitiva il decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2018.

Le principali novità fiscali che il decreto introduce riguardano:

  • rottamazione delle cartelle. Confermata la proroga al 7 Dicembre per il pagamento simultaneo delle rate insolute di luglio, settembre e novembre. Ai fini, invece, dell’adesione alla seconda definizione agevolata: viene consentita la riammissione di tutti coloro che in precedenza non erano stati ammessi, perché non in regola con il pagamento delle rate scadute, e vengono resi definibili anche i debiti relativi ai carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2016 per i quali in precedenza non è stata presentata istanza di adesione.
  • Bonus pubblicità. Viene estesa anche agli enti non commerciali la possibilità di richiedere il credito di imposta per investimenti pubblicitari in campagne promozionali su stampa, radio e tv locali
  • Spese alimenti medici. Al pari delle spese mediche potranno essere detratte dall’IRPEF dovuta, in sede di dichiarazione dei redditi, le spese per l’acquisto di alimenti a fini medici speciali.
  • Spese Universitarie. Si accorcia a 50km la distanza necessaria tra comune di residenza e Università per avere la detrazione d’imposta per canoni di locazione, prevista per gli studenti universitari fuori sede.

Di rilievo anche le misure previste per il settore dei trasporti e altro tipo di interventi in ambiti specifici quali per esempio l’obbligo di fatturazione su base mensile dei servizi di comunicazione elettronica o il principio dell’equo compenso per i professionisti nei rapporti con clienti diversi dai consumatori di cui vi parleremo non appena il DDL verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Stay tuned!

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook