Le scadenze fiscali di aprile 2017

Quest’anno le festività pasquali scandiscono e ammorbidiscono le scadenze fiscali di aprile ma dimenticate il detto perché del dolce dormire ne dovremo fare a meno.

Il motivo nel riepilogo degli adempimenti del mese.

Spesometro – 10 aprile

I contribuenti IVA mensili hanno tempo fino al 10 aprile per inviare lo Spesometro. Per chi non sapesse di cosa si parla, diciamo subito che si tratta di una comunicazione obbligatoria che i soggetti titolari di partita IVA sono tenuti a presentare annualmente all’Agenzia delle Entrate con specifico modello, il modello polivalente, dove vengono indicate analiticamente le fatture per singolo cliente o fornitore.

730/2017 Precompilato – 15 aprile

A partire dal 15 aprile l’Agenzia delle Entrate renderà disponibili i dati per la compilazione del modello 730/2017 precompilato. I contribuenti interessati a utilizzare tale modello possono verificare l’esattezza delle informazioni contenute accedendo con le proprie credenziali al servizio Fisconline dell’Agenzia delle Entrate.

IVA, IRPEF e Ritenute d’acconto – 18 aprile

A cause delle festività pasquali slittano al 18 aprile:

  • la liquidazione ed eventuale versamento dell’IVA a debito relativa al mese di marzo 2017 per i contribuenti mensili;
  • versamento delle ritenute d’acconto IRPEF sui redditi da lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo e provvigioni ad agenti e rappresentanti pagati nel mese di marzo;
  • versamento delle addizionali regionali e comunali sui redditi da lavoro dipendente e assimilati pagati nel mese precedente;
  • versamento dei contributi INPS e ENPALS mensili da parte dei datori di lavoro in relazione alle retribuzioni maturare nel mese di marzo.

Spesometro – 20 aprile

Per i contribuenti IVA trimestrali, dieci giorni in più per inviare lo Spesometro 2017 che ricordiamo essere una comunicazione mediante la quale il contribuente deve indicare le operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell’anno precedente.

Rottamazione cartelle Equitalia – 21 aprile

C’è ancora tempo per rottamare le cartelle Equitalia e pagare il dovuto al netto di more e sanzioni, il Consiglio dei Ministri, con il Decreto Legge n. 36/2017 ha, infatti, ufficialmente spostato dal 31 marzo al 21 aprile 2017 il termine per accedere alla rottamazione.

Intrastat – 26 aprile

Appuntamento al 26 aprile per l’invio del modello Intrastat. Ricordiamo che sono tenuti alla presentazione degli elenchi riepilogativi delle cessioni di beni e/o servizi resi e degli acquisti di beni e/o servizi ricevuti i soggetti passivi d’imposta sul valore aggiunto che effettuano scambi di beni e/o servizi con i soggetti passivi d’imposta sul valore aggiunto degli altri Stati membri. La presentazione all’Agenzia delle Dogane si effettua esclusivamente in via telematica tramite il servizio telematico doganale E.D.I., oppure all’Agenzia delle Entrate.

Se avete preso nota di tutto, a noi non rimane che augurarvi una Buona Pasqua, sperando che dentro l’uovo non vi siano altre scadenze!

Fonte: Agenzia delle Entrate

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy