Pubblicato l’Avviso regionale che prevede l’erogazione di un bonus alle imprese per l’assunzione di disoccupati del Lazio

La Regione Lazio promuove la creazione di nuovi posti di lavoro nel proprio territorio, riconoscendo incentivi sino a 8 mila euro alle imprese che nell’anno in corso assumeranno persone prive di un impiego regolarmente retribuito.
 
 
 

Sintesi dell’Avviso sul bonus assunzionale per le imprese che assumono disoccupati

Area geografica: Lazio

Settore: Lavoro e occupazione

Dotazione finanziaria: 4 milioni di euro

Obiettivo: favorire l’inserimento o la ricollocazione lavorativa dei disoccupati attraverso misure di sostegno alle imprese

Beneficiari: imprese che nel corso del 2018 assumeranno lavoratori in possesso dei requisiti previsti

Spese ammissibili: Fino al 50% del salario annuo del dipendente

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a sportello

Scadenza: 31 gennaio 2019

Approfondimento Bando

La Regione Lazio, attraverso questo bando, invoglia le imprese ad effettuare nuove assunzioni, offrendo l’opportunità di lavorare a chi il lavoro non lo ha più o non lo ha mai avuto.

Chi può beneficiare del bonus per l’assunzione di disoccupati del Lazio?

Possono usufruire del bonus tutte le imprese che a decorrere dal 1° gennaio 2018 assumono, con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato, persone disoccupate o inoccupate. Viceversa, sono escluse le assunzioni effettuate dalla Pubblica Amministrazione, nonché quelle effettuate da imprese che operano nell’ambito di lotterie, scommesse e case da gioco.

I lavoratori da assumere devono avere la residenza nella Regione Lazio oppure, in alternativa, essere iscritti presso un Centro per l’impiego del Lazio e devono essere:

  • persone di età compresa tra i 24 e i 50 anni prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
  • persone disoccupate o prive di impiego di età non superiore a 24 anni;
  • persone disoccupate o prive di impiego con età superiore a 50 anni.

L’impresa richiedente, nei sei mesi precedenti la presentazione della domanda, non deve aver effettuato licenziamenti individuali o collettivi per giustificato motivo oppure procedure di mobilità.

Quali sono le spese ammissibili per il bonus per l’assunzione di disoccupati del Lazio?

Le spese ammissibili sono rappresentate dal costo salariale annuo del dipendente, e quindi la retribuzione lorda senza le imposte e i contributi obbligatori come ad esempio gli oneri previdenziali o i contributi assistenziali per figli e familiari.

Le persone assunte devono lavorare in sedi di impresa situate nel territorio della Regione Lazio.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il contributo copre fino al 50% dei costi salariali sostenuti dal datore di lavoro per i 12 mesi successivi all’assunzione, percentuale che sale al 75% nel caso di assunzione di lavoratori disabili.

Gli importi massimi corrisposti si differenziano in base al tipo di contratto, e nello specifico:

  • per i contratti a tempo indeterminato (anche di apprendistato), l’importo massimo del bonus è di 8 mila euro;
  • per i contratti a tempo determinato di durata pari o superiore a 12 mesi, l’importo massimo del bonus è di 5 mila euro;
  • per i contratti di lavoro a tempo determinato di durata pari o superiore a 6 mesi, l’importo massimo del bonus è di 2, 5 mila euro.

Ciascuna impresa può cumulare più domande di aiuto fino ad un importo massimo di 500 mila euro.

Come fare per partecipare all’avviso bonus per l’assunzione di disoccupati del Lazio?

Le domande possono essere presentate sin da ora ed entro il termine del 31 gennaio 2019, attraverso il portale SIGEM.

Scarica il bando del POR FSE Lazio 2014/2020 Obiettivo 8.5.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy