Le novità del DDL concorrenza nel testo approvato alla Camera

Tra le principali novità DDL concorrenza spiccano quelle sulle assicurazioni e su servizi quali telefonia, luce e gas. Novità anche per albergatori, avvocati e farmacisti.

Il DDL concorrenza è stato approvato alla Camera con 218 voti a favore, 124 contrari e 36 astenuti, ora l’esame del testo passa al Senato. Il Governo e la maggioranza vorrebbero arrivare all’approvazione definitiva entro questa estate.

La novità previste dal progetto di legge sono diverse, riguardano diversi settori e interessano professionisti, aziende e consumatori. Vediamo quali sono le principali.

DDL concorrenza, Rc auto: misure premiali per gli autisti virtuosi e obbligo scatola nera

Cambiano diversi aspetti nel settore delle assicurazioni RC Auto, con l’obiettivo di ridurre i premi delle polizze per gli automobilisti più virtuosi e che accettano determinate condizioni, tra cui l’installazione della scatola nera a bordo dell’auto assicurata, che per il momento rimane facoltativa.

La scatola nera è un dispositivo elettronico che registra i parametri dell’auto (percorsi, velocità, accelerate, frenate, ecc..) ed è in grado di determinare eventuali responsabilità in caso di incidente, ma anche di tracciare un profilo dello stile di guida del conducente. Viene già proposta da diverse compagnie assicurative in cambio di sconti sulla polizza, ma ora è anche il DDL concorrenza a sancire il diritto a ricevere questi sconti.

La scatola nera diventerà obbligatoria successivamente. Infatti il testo di legge prevede anche una delega al Governo affinché adotti, entro un anno dall’approvazione della legge, un decreto legislativo che ne imponga l’obbligo di installazione.

Sono previsti sconti sul premio assicurativo anche per gli automobilisti “virtuosi” che risiedono nelle aree a più alto numero di incidenti e che per questo sono più penalizzati. Sarà l’IVASS (Istituto per la Vigilanza delle Assicurazioni) a dover determinare questi parametri.

Leggi anche:  Compensazione crediti PA anche per la definizione agevolata

Per contro ritorna il tacito rinnovo dell’assicurazione: l’assicurazione si rinnoverà automaticamente se l’assicurato non comunicherà in tempo la propria disdetta, a meno che il contratto non contenga una clausola che lo escluda.

Per quanto riguardo il danno non patrimoniale (danno esistenziale e danno morale), al fine di razionalizzare i costi per le assicurazioni e rendere più uniforme su tutto il territorio i criteri di determinazione dell’entità del danno risarcibile, verrà utilizzata una tabella unica, quella a cui fanno riferimento i giudici del Tribunale di Milano.

Telefonia: recedere e cambiare gestore sarà più semplice e meno costoso

Cambiare operatore telefonico o recedere dal contratto di telefonia fissa e ADSL sarà meno costoso ed entrambe le operazioni potranno essere effettuate telematicamente. In particolare il diritto di recesso dovrà avvenire con modalità analoghe a quelle previste per l’attivazione.

Per quanto riguarda il cambio operatore, i costi dovranno essere proporzionati alle spese effettive sostenute dall’operatore e al valore del contratto.

Obbligo rateizzazione maxibollette di luce e gas

Vi è mai capitato di ricevere bollette di luce e gas pesanti dovute a ritardi, mancata rilevazione dei consumi effettivi o altro? D’ora in avanti, se il DDL sarà approvato anche al Senato, le compagnie avranno l’obbligo di rateizzare queste maxibollette, a meno che la causa di questi ritardi nella fatturazione non sia imputabile al cliente stesso.

Inoltre dalla fine della metà di luglio 2019 non esisterà più il “mercato tutelato” dell’energia, e di conseguenza i consumatori dovranno scegliere tra le offerte proposte nel cosiddetto “mercato libero”.

DDL Concorrenza: gli albergatori potranno praticare condizioni migliori rispetto agli intermediari

Il testo normativo vieta la clausola “parity rate”, ossia quella clausola che impone agli albergatori o ai titolari di altre strutture ricettive (come B&B) di praticare le stesse condizioni proposte dagli intermediari, come Booking e simili. Con questa novità, invece, gli albergatori saranno liberi di praticare condizioni migliori ai clienti che si rivolgeranno direttamente a loro, senza passare dall’intermediazione di agenzie.

Leggi anche:  Anatocismo cambia la peridiocità del calcolo degli interessi

DDL concorrenza: preventivo obbligatorio per gli avvocati

Se passerà la legge, gli avvocati saranno obbligati a presentare un preventivo ai loro assistiti, che riassuma le voci di spesa, i costi presunti e il livello di complessità della causa. Dovrà essere comunicato per iscritto o in formato digitale, anche senza espressa richiesta da parte dell’assistito.

Il preventivo dovrebbe diventare obbligatorio per tutti i liberi professionisti.

Avvocati e farmacisti: possibilità di aprire società di capitali

Gli studi legali e le farmacie potranno costituire delle società di capitali, ma dovranno soddisfare determinati limiti e condizioni. Inoltre per quanto riguarda la farmacia la vendita dei medicinali di fascia C con obbligo di ricetta rimane a loro esclusivo monopolio.

I settori di intervento del DDL concorrenza sono tanti e diverse disposizioni sono state contestate dalle forze politiche di opposizione e da alcune categorie professionali, tra cui gli avvocati, che non sembrano gradire le nuove misure.

Ora la parola passa di nuovo al Senato.

Approfondisci e scarica il pdf del testo DDL Concorrenza.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook