Viaggiare in Italia e Europa? Se sei studente, oggi puoi, con i Bandi Estate Inpsieme

AGGIORNAMENTO

L’INPS ha riaperto i termini della presentazione della domanda; la nuova scadenza è fissata al 04 aprile 2017. Vedi proroga

 

I bandi Inps, per Italia e Europa, offrono la possibilità di fare viaggi studio agli studenti figli di dipendenti e pensionati pubblici

Quando si è giovani, l’idea di scoprire il mondo è sempre molto allettante; viaggiare dà la possibilità non solo di conoscere nuovi luoghi culture diverse dalle nostre ma serve anche a maturare. Fare un’esperienza fuori dal proprio paese o, più semplicemente, fuori dal proprio quotidiano rende più indipendenti: attraverso la conoscenza di persone diverse da noi riusciamo a essere più aperti verso gli altri, a costruire rapporti con più facilità.

L’Inps attraverso due bandi, uno dedicato all’Italia e l’altro all’Europa, permette ai giovani studenti, figli di dipendenti o pensionati della Pubblica Amministrazione, di fruire di contributi che copriranno il costo totale o parziale di un soggiorno studio da tenersi nel periodo estivo.

A chi si rivolgono i bandi Estate Inpsieme?

Entrambi i bandi sono rivolti a studenti figli, orfani o equiparati (dove per tali si intendono i giovani regolarmente affidati e figli di soggetti riconosciuti inabili a qualunque attività lavorativa) di:

  • dipendente o pensionato della Pubblica Amministrazione iscritto alla gestione unitaria;
  • pensionato utente della Gestione dipendenti Pubblici inclusi i titolari di pensione indiretta o reversibilità;
  • dipendente o pensionato iscritto alla Gestione Fondo IPOST;
  • dipendente e pensionato assistito IPA, Istituto di Previdenza ed Assistenza dei dipendenti di Roma Capitale.

Per quanto riguarda i beneficiari, i bandi prevedono vincoli differenti:

  • al bando dei soggiorni studio in Italia, possono partecipare gli studenti che siano iscritti, al momento della presentazione della domanda, alle classi seconda, terza, quarta e quinta di una scuola primaria e a qualunque classe della scuola media inferiore o a qualunque classe della scuola media superiore se disabili o invalidi civili al 100%;
  • al bando dei soggiorni studio in Europa, possono partecipare gli studenti che siano iscritti, al momento della presentazione della domanda, ad una scuola media inferiore o superiore e non abbiano compiuto 19 anni; se disabili o invalidi civili al 100% l’età aumenta a 23 anni.

In cosa consistono i bandi Estate Inpsieme?

I bandi hanno l’obiettivo di fornire agli studenti la possibilità di fare dei viaggi studio all’estero o in Italia durante la stagione estiva 2017; in particolare i viaggi saranno possibili nei mesi di giugno, luglio e agosto.

Il numero dei contributi e gli importi concessi sono differenti a seconda del bando scelto:

  • per il bando dei soggiorni in Europa l’Inps riconosce 22.450 contributi e l’IPA 180; l’importo massimo per ciascun contributo è di 2.400 euro per i soggiorni di 15 giorni o 4.000 euro per quelli di 4 settimane;
  • per il bando dei soggiorni in Italia l’Inps riconosce 11.900 contributi e l’IPA 120; l’importo massimo del contributo è 800 euro per il soggiorno da 8 giorni o 1.400 euro per quello da 15 giorni.

Fate attenzione perché gli importi appena elencati sono i massimi concedibili ma il calcolo dell’effettivo contributo erogato verrà calcolato in base alla fascia ISEE a cui si appartiene.

Come si presenta la domanda per i bandi Estate Inpsieme?

Possono presentare la domanda:

  • il titolare del diritto in quanto genitore;
  • il coniuge del titolare, in qualità di “coniuge superstite” se il titolare è deceduto o in qualità di “genitore richiedente” se il titolare è decaduto dalla responsabilità genitoriale;
  • l’altro genitore, anche non coniugato, in caso di decesso del titolare del diritto o di perdita della responsabilità genitoriale;
  • il tutore del figlio o dell’orfano titolare del diritto.

Prima di procedere a presentare la domanda, il soggetto dovrà:

  • iscriversi alla banca dati Inps, compilando il modulo “iscrizione in banca dati” che si trova sul sito dell’Inps. Il modulo compilato deve essere presentato alla sede provinciale Inps competente;
  • ottenere il PIN, codice identificativo personale, utilizzabile per accedere ai servizi dell’istituto. Lo si può richiedere online tramite il sito Inps oppure tramite contact center o ancora presso gli sportelli delle Sedi Inps;
  • presentare la dichiarazione unica sostitutiva (DSU) per la determinazione dell’ISEE.

Una volta effettuate queste operazioni, sarà possibile presentare la domanda esclusivamente online attraverso il sito dell’Inps.

La domanda deve essere presentata entro le ore 12.00 del 16 marzo 2017.

“Verso l’infinito ed oltre!”, questo era il motto di Buzz Lightyear in Toy Story. I bandi Inps non vi permettono di arrivare oltre l’infinito ma almeno vi portano in Italia e Europa, che già non è male. Avere la possibilità di viaggiare e scoprire nuovi luoghi è una grande occasione, poter imparare viaggiando è senza dubbio un’opportunità irripetibile. Se siete giovani studenti pronti a vivere una bella avventura estiva e rispondete ai requisiti appena elencati, correte a presentare la domanda: di sicuro non ve ne pentirete.

Info: Bando per soggiorni studio in Italia – Bando per soggiorni studio in Europa

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy