Bando promozione Export Emilia Romagna per imprese manifatturiere

Il bando “Promozione export e internazionalizzazione intelligente” dell’Emilia Romagna è riservato alle imprese manifatturiere non esportatrici che vogliano proporsi sui mercati esteri.
 
 

Sintesi bando promozione Export Emilia Romagna

Area geografica: Emilia Romagna

Settore: imprenditoria

Dotazione finanziaria: 1.037.966,82 euro

Obiettivo: rafforzare capacità organizzative e manageriali delle imprese sui mercati esteri

Beneficiari: imprese

Spese ammissibili: spese per consulenze, promozione, partecipazione ad eventi finalizzati allo sviluppo di percorsi di internazionalizzazione

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a sportello

Scadenza: 2 luglio 2018

Approfondimento bando

Il bando Promozione export Emilia Romagna rientra nelle azioni di sostegno a percorsi di internazionalizzazione per le imprese del territorio regionale, messe a punto dal Sistema Camerale emiliano-romagnolo e la Regione Emilia-Romagna, con l’obiettivo di rafforzare le capacità organizzative e manageriali delle imprese sui mercati esteri, anche attraverso misure di sostegno alle attività di promozione.

Chi può partecipare al bando di promozione dell’export dell’Emilia Romagna?

Possono partecipare al bando le imprese manifatturiere (classificazione Istat Ateco 2007 – sezione C divisioni dalla 10 alle 33 codice primario e/o secondario), di micro, piccola o media dimensione (MPMI), aventi i seguenti requisiti:

  • sede legale o operativa attiva in Emilia-Romagna;
  • fatturato minimo 500 mila euro all’anno;
  • considerate “non esportatrici” o “esportatrici non abituali”.

Non possono partecipare i consorzi e le imprese che abbiano già beneficiato del bando “Promozione dell’Export e internazionalizzazione intelligente” 2017.

Leggi anche:  Nuove risorse per la riduzione della pressione fiscale per le start-up innovative della Regione Lazio

Quali sono le spese ammissibili per il bando di promozione dell’export dell’Emilia Romagna?

Il bando ammette al contributo le sole spese strettamente necessarie alla realizzazione del progetto presentato dalla stessa impresa partecipante. Per quanto riguarda i progetti, questi dovranno perseguire l’obiettivo di promuovere la propria attività sui mercati esteri e di eseguire interventi idonei ad accrescere le competenze manageriali in tema di internazionalizzazione, attraverso servizi di consulenza esterna.

I progetti dovranno avere inizio alla data di presentazione della domanda e dovranno concludersi entro il 30 marzo 2019, con fatturazione di tutte le spese.

Nel bando è presente un lungo elenco di spese ammissibili, costituite, in sintesi, da spese di consulenza esterna per lo sviluppo di un percorso di internazionalizzazione pluriennale, spese per la produzione di materiali promozionali, registrazione e la protezione del proprio marchio nei mercati di destinazione, spese relative al “Temporary Export Manager” (TEM) e “Temporary Marketing Manager (TMM), spese di affiancamento, spese per la partecipazione a fiere certificate “internazionali”, spese di consulenza per la ricerca di partner commerciali o industriali, spese relative all’organizzazione di incontri d’affari e visite aziendali di potenziali partner commerciali e produttivi nei paesi esteri individuati dall’impresa, spese per l’organizzazione di eventi promozionali di natura commerciale, spese relative alla partecipazione a “incoming b2b” in Italia con operatori esteri dei paesi individuati dall’impresa, ecc…

Intensità di aiuto e massimali di spesa

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto concesso a copertura del 50% delle spese sostenute, per un minimo 6 mila euro (3 mila euro di contributo) e massimo 30 mila euro di spese (15 mila euro di contributo).

Come fare per partecipare al bando per la promozione dell’export dell’Emilia Romagna?

L’apposita domanda, con relativo progetto, deve essere presentata esclusivamente per via telematica attraverso lo sportello virtuale di Unioncamere Emilia Romagna entro il 2 luglio 2018.

Leggi anche:  Provincia di Bolzano, rinnovati i contributi per gli investimenti aziendali in innovazione delle micro e piccole imprese del territorio

Scarica il bando per la promozione dell’export dell’Emilia Romagna.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativaPolicy e privacy