La Regione Friuli Venezia Giulia contribuisce a dare una nuova linfa al patrimonio rurale regionale

Pubblicato l’Intervento 7.6.1 “Riqualificazione e valorizzazione del patrimonio rurale” nell’ambito del PSR Friuli 2014 – 2020.
 
 
 
 

Sintesi del bando PSR Friuli 7.6.1

Area geografica: Friuli Venezia Giulia

Settore: territorio

Dotazione finanziaria: 1 milione di euro

Obiettivo: recupero patrimonio rurale

Beneficiari: agricoltori, altri soggetti privati, beneficiari pubblici

Spese ammissibili: interventi edilizi di recupero, riqualificazione e riuso dei beni immobili appartenenti al patrimonio rurale

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 19 aprile 2018

Approfondimento Bando

L’intervento 7.6.1, attraverso operazioni di tutela, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio edilizio rurale, vuole recuperare il patrimonio regionale anche al fine di farlo diventare una leva importante nel processo di sviluppo socioeconomico regionale.

Chi può partecipare all’intervento 7.6.1 del PSR Friuli Venezia Giulia?

Beneficiari del bando sono:

  • agricoltori;
  • altri soggetti privati;
  • beneficiari pubblici.

Questi devono essere proprietari del bene immobile oggetto della domanda di sostegno, non devono risultare imprese in difficoltà e devono avere aggiornato il proprio fascicolo aziendale.

Anche gli immobili oggetto della domanda devono rispondere a determinate caratteristiche:

  • devono essere realizzati prima dell’anno 1967;
  • localizzati nelle aree rurali B, C o D della regione;
  • devono appartenere ad una delle seguenti tipologie:
    • edifici sparsi di utilizzo imprenditoriale legati allo sfruttamento dell’acqua;
    • edifici per la conservazione o lavorazione dei prodotti agricoli;
    • strutture per il ricovero animali;
    • strutture per il ricovero dei mezzi;
    • strutture rurali appartenenti a insediamenti di utilizzo stagionale;
    • insediamenti rurali sparsi;
    • strutture produttive e annessi rustici in complessi monumentali isolati o ai margini dei borghi.

Quali sono le spese ammissibili con i contributi di riqualificazione del paesaggio rurale?

Sono considerati ammissibili i costi relativi a:

  • interventi edilizi di recupero, riqualificazione e riuso degli immobili, comprensivi degli interventi di adeguamento o realizzazione degli impianti tecnologici e servizi igienico-sanitari e di recupero o restauro delle attrezzature storicamente integrate;
  • spese generali come onorari di professionisti e consulenti, compensi per consulenze in materia sostenibilità ambientale ed economica, inclusi studi di fattibilità, entro il limite del 10% del costo ammissibile;
  • realizzazione di materiale informativo;
  • creazione o implementazione di siti, applicazioni multimediali.
Leggi anche:  POR FESR Friuli Venezia Giulia: dall'azione 2.1 finanziamenti a fondo perduto per nuove imprese

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Per questo bando è stato predisposto un finanziamento totale di 1 milione di euro erogati in conto capitale. Per quanto riguarda i soggetti privati l’importo concedibile non può superare i 200 mila euro.

L’aliquota del sostegno è del:

  • 60% del costo ammissibile nel caso dei beneficiari privati e di altri soggetti privati;
  • 100% del costo ammissibile nel caso dei beneficiari pubblici.

Come fare per partecipare all’intervento 7.6.1 del PSR 2014-2020 del Friuli Venezia Giulia?

La domanda va presentata entro il 19 aprile 2018 tramite il portale SIAN corredata da tutta la documentazione richiesta nel bando.

Scarica il bando dell’intervento 7.6.1 del PSR Friuli Venezia Giulia 2014-2020.