Bando Life 2020: la Regione Lazio finanzia la crescita economica e lo sviluppo sociale

Gli imprenditori del Lazio possono presentare le domande di aiuto e i progetti nell’ambito della riqualificazione settoriale, per aumentare la competitività della propria produzione grazie al Bando LIFE 2020.

Obiettivo dell’avviso è quello di sostenere l’aggiornamento dei settori imprenditoriali individuati dal bando, favorendo lo sviluppo delle filiere produttive territoriali e potenziando la competitività della produzione locale.
Il Bando LIFE 2020 che, ricordiamo, non è associato all’omonimo programma Comunitario, dispone le modalità di accesso ai finanziamenti, specificando i soggetti aventi diritto, i settori interessati dall’iniziativa, le spese ammissibili; precisa la documentazione necessaria per completare la richiesta e illustra la procedura da seguire per accedere al finanziamento.

Possono richiedere l’aiuto le imprese e i liberi professionisti attivi nei territori assistiti indicati dal bando, ivi comprese le Aggregazioni Stabili.
Questi soggetti potranno essere in accordo e in “Effettiva Collaborazione” con un Organismo di Ricerca e Diffusione della Conoscenza.

Per ottenere i fondi a disposizione, i richiedenti dovranno presentare un progetto (e non più di uno) semplice o integrato, che corrisponda alle linee guida indicate nel bando, sia per quanto riguarda gli obiettivi concretamente posti, sia dal punto di vista prettamente economico.
I progetti semplici sono progetti imprenditoriali che presentano un Piano Investimenti, materiali o immateriali, per l’evoluzione aziendale; questi possono essere completati dall’inserimento di attività per l’internazionalizzazione ( ad esempio la partecipazione a fiere), da investimenti in efficienza Energetica o incrementi per la digitalizzazione.
I progetti integrati invece, sono composti da una o più attività RSI (ricerca industriale, sviluppo sperimentale, ricerca con collaborazione tra imprese, innovazione tecnologica o dei processi organizzativi dell’impresa), dal Piano Investimenti, da attività per l’internazionalizzazione, digitalizzazione, efficienza energetica, da eventuali spese strumentali e possono presentare anche attività di ricerca preesistenti alla pubblicazione del bando.

Leggi anche:  Pensi di avere l'idea giusta?... Coltivala

I progetti verranno valutati con procedure a sportello (progetti semplici) e a graduatoria (progetti integrati) e non verranno ammessi quelli non coerenti con le linee guide, i cui settori principali di interesse sono:

  • farmaceutica: estensione delle conoscenze e delle innovazioni per produrre nuovi farmaci, soprattutto attraverso l’uso delle biotecnologie;
  • biomedica: elaborazione di tecnologie avanzate per la realizzazione di dispositivi biomedicali per migliorare il sistema sanitario (diagnostica non invasiva, nuovi materiali);
  • e-health: sistemi di sanità elettronici sia per la prevenzione che per la cura di patologie;
  • benessere-well being: sviluppo dell’economia del benessere, con l’utilizzo di prodotti naturali, biologici, trasformati chimici;
  • agroalimentare: sistemi innovativi per la certificazione di qualità, sviluppo di sistemi per l’agricoltura di precisione.

I fondi a disposizione delle imprese ammontano a un totale di 18,480 milioni di euro, suddivisi in due tranche, l’una di 4,290 milioni di euro per finanziare i progetti semplici e l’altra, di 14,190 milioni di euro, per il sostegno dei progetti integrati.
Inoltre potranno essere finanziati anche altri progetti imprenditoriali (quelli che risultano solo parzialmente finanziabili) utilizzabili dal gestore Lazioinnova, per l’ammontare di 9, 520 milioni di euro. Il finanziamento è a fondo perduto e verranno prediletti i progetti innovativi, sperimentali e sostenibili.

La domanda di aiuto deve essere presentata per via telematica, collegandosi al portale GeCoWEB; sarà necessario inserire tutti i dati e la specifica documentazione richiesta per completare la domanda che, nel momento in cui verrà protocollata, non sarà più modificabile. I progetti semplici potranno essere presentati entro il 17 gennaio 2017 (ore 12:00), mentre per i progetti integrati il termine ultimo è il 13 dicembre 2016, ore 12:00.

Il Bando LIFE 2020 della Regione Lazio incentiva l’avanzamento del settore imprenditoriale del territorio, puntando su sperimentazione e innovazione poste al servizio dello sviluppo sociale.

Leggi anche:  Progetto Giovani Sì: opportunità per i giovani della Toscana

Info: Avviso LIFE 2020

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook