Lombardia: contributi al settore dell’agriturismo

Ristrutturare vecchi fabbricati per destinarli ad uso agrituristico, sarà possibile grazie agli aiuti provenienti dalla misura 6.4.1 del PSR Regione Lombardia.

Sintesi bando PSR Lombardia – Misura 6.4.1

Area geografica: Lombardia

Settore: agrituristico

Dotazione finanziaria: 5 milioni di euro

Obiettivo: aiutare le imprese agricole a diversificare la propria attività

Beneficiari: imprenditori agricoli

Spese ammissibili: ristrutturazione/restauro di fabbricati esistenti, realizzazione di volumi tecnici e impianti tecnologici, predisposizione di aree attrezzate, realizzazione di percorsi aziendali

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 03 giugno 2019

Approfondimento Bando

Se si considera che dal 1998 al 2016 l’agriturismo italiano è cresciuto del 129 per cento, si capisce bene che si tratta davvero di una soluzione, soprattutto di vacanza, molto amata dagli italiani, ma che attrae anche gli stranieri. La scelta di un agriturismo per trascorrere del tempo libero, viene spesso associata alla buona cucina della tradizione gastronomica regionale, all’area buona da respirare, il relax e la genuinità del contesto.

In un mondo frenetico, c’è sempre più bisogno di questi luoghi di ristoro. Ecco facilmente spiegato perché, negli ultimi anni, gli strumenti di finanziamento dell’agriturismo sono sempre più diffusi attraverso Programmi di Sviluppo Rurale, indicati nei bandi pubblicati dalle Regioni.

Un esempio arriva dalla Lombardia, che ha promosso la misura 6.4.1 del Programma di Sviluppo Rurale, proprio su questo settore economico, a favore delle imprese locali. Vediamolo nel dettaglio.

Leggi anche:  Occupazione: in Toscana in arrivo contributi per assunzioni

Chi può accedere ai contributi per l’agriturismo in Lombardia?

Requisito fondamentale per accedere al bando è quello di avere la propria struttura all’interno della regione. Possono partecipare sia imprenditori agricoli individuali che società agricole di persone, capitali o anche cooperative in possesso di:

  • attestato di imprenditore agricolo professione (IAP);
  • certificato di connessione, valido ed aggiornato, relativamente al servizio e al fabbricato oggetto di finanziamento.

Verrà data priorità alle aziende la cui superficie agricola utilizzata (SAU) ricada interamente o per oltre il 50% nei territori delle aree C e D.

Quali sono le spese ammissibili con i contributi per l’agriturismo in Lombardia?

Lo scopo della misura è quello di fornire un aiuto a migliorare la multifunzionalità delle imprese agricole lombarde, attraverso investimenti innovativi, l’ammodernamento delle strutture, per migliorare le potenzialità economiche del territorio in ambito turistico. Non sono previste le spese che comportano l’acquisto di terreni o immobili per iniziare a svolgere l’attività agrituristica.

In particolare le spese possono essere relative a:

  • ristrutturazione, restauro e conservazione di fabbricati aziendali destinati allo svolgimento dell’attività di agriturismo;
  • ampliamenti, realizzazione di volumi tecnici, adeguamento di impianti elettrici o servizi igienico/sanitari, o installazione di impianti che possano garantire un risparmio energetico.
  • realizzazione di aree destinate al campeggio o al posteggio di camper e roulotte;
  • realizzazione di percorsi per biciclette, passeggiate pedonali o a cavallo.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il contributo fornito è concesso in conto capitale, in percentuali così decise:

  • 35% per le imprese che si trovano in zone non svantaggiate;
  • 45% per le imprese che si trovano in zone svantaggiate (Allegato B del bando);
  • 45% per le imprese che sono di proprietà di un giovane agricoltore e si trovano in zone non svantaggiate;
  • 55 per cento per le imprese che si trovano in zone svantaggiate di montagna e di proprietà di un giovane agricoltore.
Leggi anche:  PSR Friuli Venezia Giulia Intervento 6.1.1: premio d’insediamento ai giovani agricoltori

Per singola impresa il contributo non potrà comunque essere superiore a 200 mila euro. Si prevede anche una spesa minima che non può essere inferiore a 20 mila euro per le aziende che ricadono nelle aree C e D e 40 mila euro per le aziende che invece operano nelle aree A e B. Il contributo inoltre non è cumulabile con altre tipologie di aiuti, anche se precedentemente concessi.

Come fare per accedere ai contributi per l’agriturismo in Lombardia?

La domanda di partecipazione deve essere presentata entro il 3 giugno 2019 esclusivamente in via telematica tramite la compilazione dalla domanda online presentata nel sistema Informatico della Regione Lombardia (SisCo).

Scarica il bando dell’operazione 6.4.01 del PSR Lombardia 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy