Ricostruzione post-sisma: stanziati nuovi contributi per le imprese della Regione Marche

Stimolare la ripresa produttiva delle aree colpite dagli eventi sismici dell’agosto 2016, è la prima finalità della misura messa in campo dalla Regione Marche. Bando destinato alle imprese regionali che, a causa del terremoto, hanno subìto una riduzione del fatturato rispetto agli anni precedenti.

Sintesi del bando per la concessione di contributi alle imprese della Regione Marche

Area geografica: Marche

Settore: industria

Dotazione finanziaria: 28.060.000,00 euro

Obiettivo: favorire la ripresa produttiva delle imprese marchigiane martoriate dagli eventi sismici del 2016

Beneficiari: imprese

Spese ammissibili: costi di produzione sostenuti dall’impresa beneficiaria negli esercizi 2017 e 2018

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 30 giugno 2018

Approfondimento Bando

Le forti scosse di terremoto che hanno piegato il Centro Italia a partire dall’agosto del 2016, oltre alla inestimabile perdita di vite umane, hanno messo in ginocchio anche l’economia di vaste aree della zona, che ancora oggi faticano a risalire la china. Per incoraggiare la rinascita e la ripresa produttiva delle comunità e dei territori martoriati dal terremoto, la Regione Marche parte proprio dal sostegno alle imprese, ristorandole del danno economico patito in quel drammatico periodo.

Chi sono i beneficiari del bando della Regione Marche per la concessione di contributi?

Possono presentare domanda di aiuto le imprese di qualsiasi dimensione in possesso dei seguenti requisiti di ammissibilità:

  • essere iscritte nel Registro delle Imprese con una o più unità produttive localizzate nella Regione Marche, o essere titolari di partita IVA con luogo di esercizio dell’attività nel territorio regionale;
  • esercitare l’attività nel territorio della Regione Marche nel periodo:
    1. anteriore al 24 febbraio 2016 per le aziende operanti nei comuni delle province di Fermo, Macerata e Ascoli Piceno;
    2. anteriore al 26 aprile 2016 per le aziende operanti nei comuni delle province di Ancona;
  • esercitare attività economica in tutti i settori ad eccezione di agricoltura primaria, pesca e acquacoltura in caso di imprese artigiane, o nei settori individuati tassativamente dall’allegato 1 del decreto (settore turistico, dei servizi connessi, dei pubblici servizi e del commercio e artigianato, attività agrituristiche);
  • avere avuto una riduzione del fatturato in misura non inferiore al 30% rispetto al volume di affari del triennio precedente. In particolare, la riduzione del fatturato si determina come differenza tra il valore conseguito nei 6 mesi intercorrenti tra il 19 gennaio 2017 e il 19 luglio 2017 ed il valore medio degli stessi 6 mesi del triennio precedente.

Quali sono le spese ammissibili per il bando della Regione Marche per la concessione di contributi?

Ai fini della erogazione del contributo sono ammissibili i costi di produzione sostenuti dall’impresa beneficiaria relativi agli esercizi 2017 e 2018. Sono altresì considerati ammissibili i costi correlati all’eventuale stipula di una polizza fideiussoria bancaria o assicurativa, nel limite massimo del 30% della riduzione del fatturato. Gli incentivi ottenuti attraverso il presente bando non sono cumulabili con altra agevolazione pubblica conseguita a fronte degli stessi costi ammissibili.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

I contributi concedibili sono pari al 30% della riduzione del fatturato e, comunque, non possono eccedere l’importo di 50 mila euro. Detta soglia è elevata a 75 mila euro per le imprese in possesso del rating di legalità attribuito loro dall’autorità Garante della concorrenza e del mercato.

Come partecipare al bando della Regione Marche per la concessione di contributi?

Le imprese beneficiarie possono presentare domanda di adesione al bando utilizzando la procedura di invio telematico disponibile sul sito della Regione Marche. Per partecipare, c’è tempo sino al 30 giugno 2018.

Scarica il bando della Regione Marche sulla concessione di contributi alle imprese.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy