L’agricoltura come forma inclusiva, al via le domande per partecipare al Programma di sviluppo rurale delle Marche

Diversificare le attività agricole per favorire l’inclusione sociale e lavorativa dei soggetti più fragili, anziani, disabili e persone escluse dal mercato. Questi gli obiettivi del bando promosso dalla Regione Marche.

Sintesi bando PSR Marche – Sottomisura 16.9

Area geografica: Marche

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: 500 mila euro

Obiettivo: diversificare le attività agricole per favorire l’inclusione sociale e lavorativa dei soggetti più fragili

Beneficiari: forme associate tra più soggetti agricoli

Spese ammissibili: studi di fattibilità, costi per la costituzione della cooperazione, spese di viaggio, trasferte, costi per la comunicazione e divulgazione del progetto

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 10 settembre 2019

Approfondimento Bando

Un cambio di paradigma, guardare all’agricoltura non come semplice settore ma come occasione e ambiente ideale in cui le forze produttive e sociali possono costruire percorsi di inserimento per le persone più svantaggiate. Dagli anziani ai disabili passando per le persone tradizionalmente escluse dal mercato, il settore agricolo può certamente creare delle significative opportunità di reinserimento sociale e lavorativo per queste categorie e favorire la nascita di programmi di recupero socio-educativo. Questo il senso della sottomisura 16.9 Operazione A “Sostegno per la diversificazione delle attività agricole riguardanti l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale, l’agricoltura sostenuta dalla comunità e l’educazione ambientale e alimentare” del Programma di Sviluppo Rurale delle Marche, che vuole sostenere progetti di cooperazione tra le diverse realtà agricole affinché si possano diversificare le attività e sviluppare buone pratiche di inclusione.

Leggi anche:  Movie Up Lazio 2020: sovvenzioni pubbliche per il settore audiovisivo

Chi può accedere alla sottomisura 16.9 del PSR Marche?

Come anticipato, il bando punta a valorizzare progetti di cooperazione, per tale ragioni per accedere ai contributi il soggetto richiedente deve:

  • essere costituito in Forma Associata con almeno due partner definiti “effettivi”, cioè soggetti responsabili anche finanziariamente di attività specifiche nel progetto di cooperazione;
  • essere costituto da almeno due delle seguenti tipologie di soggetti:
    • imprenditori agricoli singoli o associati iscritti all’Elenco Regionale degli Operatori di Agricoltura Sociale;
    • professionisti (animatori/educatori, ecc);
    • cooperative sociali;
    • imprese sociali;
    • associazioni di promozione sociale;
    • onlus;
    • istituzioni pubbliche e private.
  • assumere una delle seguenti forme giuridiche: associazioni temporanee di scopo (ATS), associazioni temporanee di imprese (ATI), raggruppamenti temporanei di imprese (RTI).

Per ricevere i contributi i beneficiari devono garantire l’aggregazione fino alla conclusione del progetto e quindi fino al saldo del contributo. La partnership deve inoltre essere formalizzata prima della presentazione della domanda oppure entro 60 giorni dalla data in cui si ha l’ok per accedere al contributo.

Quali sono le spese ammissibili della sottomisura 16.9 del PSR Marche?

I costi ammissibili sono relativi a:

  1. studi di fattibilità del progetto e della sua realizzazione;
  2. animazione dell’area interessata per rendere fattibile la cooperazione del progetto;
  3. cooperazione (costituzione, costi personale, viaggi, trasferte, materiale didattico e sanitario);
  4. promozione e divulgazione del progetto;
  5. realizzazione dei servizi e pratiche di Agricoltura Sociale;
  6. spese generali.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Ciascun progetto potrà ricevere un importo massimo di 50 mila euro.

Come fare per partecipare alla sottomisura 16.9 del PSR Marche?

Le domande di sostegno devono essere inoltrare esclusivamente per via telematica, accedendo al Sistema Informativo Agricoltura Regionale SIAR. I beneficiari devono caricare sul portale il modello di domanda e gli allegati e sottoscrivere la domanda in forma digitale. Per aderire al bando c’è tempo fino al 10 settembre 2019.

Leggi anche:  Fondo europeo per la pesca: attivate due nuove misure per l’annualità 2019

Scarica il bando della sottomisura 16.9 del PSR Marche 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy