PSR Sardegna, sì alla bioeconomia per le aziende forestali grazie all’intervento 8.6.1

Stimolare l’economia delle aziende forestali, supportandole nei loro investimenti, ma senza tralasciare il rispetto per l’ambiente. Vendere prodotti con un occhio sempre attento all’utilizzo di fonti rinnovabili e materiali di scarto. Obiettivi precisi per il bando che supporta il settore forestale.

Sintesi bando PSR Sardegna Intervento 8.6.1

Area geografica: Sardegna

Settore: forestale

Dotazione finanziaria: 5.378.167 euro

Obiettivo: migliorare l’aspetto economico e ambientale delle aziende forestali

Beneficiari: imprese agricole, privati, associati e Comuni titolari di superfici forestali

Spese ammissibili:acquisto di macchinari, attrezzature, impianti e sistemi software

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 30 novembre 2018

Approfondimento Bando

Il territorio della Sardegna è coperto dal 50% di foreste. Un vero e proprio patrimonio naturale da proteggere e valorizzare, su cui investire risorse ed energie per rendere l’economia del territorio più prospera. Questi gli obiettivi della Regione Sardegna, che attraverso l’intervento 8.6.1 del Programma di Sviluppo Rurale mette a disposizione contributi economici per sostenere gli investimenti delle aziende forestali. Parliamo di un bando che punta alla trasformazione e commercializzazione dei prodotti forestali, con lo scopo di migliorare l’aspetto economico e ambientale delle aziende. A queste azioni si aggiungono ulteriori obiettivi: diversificare il paniere di prodotti, favorire l’occupazione e supportare la bioeconomia, cioè stimolare le aziende a usare fonti di energia rinnovabili e materiali di scarto all’interno del loro sistema produttivo.

Leggi anche:  Bando Scienze della Vita Abruzzo: aiuti alle imprese per progetti di Ricerca e Sviluppo

Chi può partecipare all’intervento 8.6.1 del PSR Sardegna?

Possono partecipare al bando i seguenti soggetti:

  • imprese agricole o associazioni di agricoltori titolari di superfici forestali;
  • singoli privati o associati che abbiano in possesso superfici forestali;
  • Comuni singoli o associati titolari di superfici forestali.

Per titolare della superficie forestale si intende la persona fisica o giuridica che, come definisce il Quadro Nazionale delle misure forestali nello Sviluppo Rurale (FEASR 2014-2020), è giuridicamente ed economicamente responsabile.

La superficie minima posseduta classificata a bosco deve essere di almeno 5 ettari.

Quali sono le spese ammissibili nell’intervento 8.6.1 del PSR Sardegna?

Gli interventi ritenuti ammissibili sono quelli che concorrono alla realizzazione degli obiettivi del bando, riguardano le operazioni precedenti alla trasformazione industriale dei prodotti, migliorano il valore economico dei boschi e tutelano l’ambiente. Il bando definisce ammissibili due voci di intervento: materiale e immateriale.

Per citare qualche esempio di interventi materiali sono:

  • acquisto di mezzi, attrezzi e impianti per la gestione e l’utilizzo del bosco;
  • acquisto di macchinari per la lavorazione dei prodotti in legno;
  • miglioramento di beni immobili e infrastrutture logistiche utili per l’intera fase di produzione e commercializzazione dei prodotti forestali;
  • interventi per il recupero produttivo come decespugliamento e diradamenti;

Gli investimenti immateriali comprendono invece l’acquisto di software e spese generali. Queste ultime non devono superare il 10% degli investimenti totali ammessi al contributo.

Intensità e massimale di spesa

Ogni richiedente può presentare un progetto con un valore economico non inferiore a 15 mila euro e non superiore a 800 mila euro. Il sostegno economico, concesso sotto forma di contributo in conto capitale, è pari al 40% degli investimenti ritenuti ammissibili.

Come presentare domanda per accedere all’intervento 8.6.1 del PSR Sardegna?

Per accedere all’intervento, i richiedenti devono inoltrare la domanda entro il 30 novembre 2018. Il primo step è aggiornare o costituire il proprio fascicolo aziendale presso un Centro Autorizzato di Assistenza Agricola (CAA); poi compilare la domanda esclusivamente per via telematica, collegandosi al Sistema Informativo Agricolo Nazionale.

Leggi anche:  Por Fesr Liguria 2014-2020, sostegno ad imprese che producono effetti sociale desiderabili e beni pubblici

Scarica il bando dell’intervento 8.6.1 del PSR Sardegna 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy