Online la misura 5.1 del PSR Sicilia per ridurre le conseguenze delle calamità naturali sull’agricoltura

Tutelare la produzione agricola troppo spesso osteggiata e messa in repentaglio da avverse condizioni climatiche e calamità naturali. Ridurre le conseguenze di questi eventi, attraverso una serie di investimenti, è l’obiettivo del bando.

Sintesi bando PSR Sicilia – Misura 5.1

Area geografica: Sicilia

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: 5 milioni di euro

Obiettivo: sostenere gli agricoltori ad effettuare investimenti che possano ridurre le conseguenze di eventi catastrofici e calamità naturali

Beneficiari: imprenditori agricoli

Spese ammissibili: attrezzature agricole, adeguamenti delle serri, spese di fattibilità, redazione piani di sicurezza

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 9 maggio 2019

Approfondimento Bando

Con la sottomisura 5.1 del PSR Sicilia, denominata “Sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici”, la Regione vuole appunto sostenere le aziende agricole a creare degli investimenti per prevenire il rischio di calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici. Si tratta di un bando che tutela appunto il settore primario, troppo spesso colpito da questi eventi con conseguenze significative per la produzione.

Chi può partecipare alla sottomisura 5.1 del PSR Sicilia?

Beneficiario dei contributi agricoli della Sicilia è l’imprenditore agricolo, singoli o in società, gli enti pubblici delegati a norma di legge in materia di bonifica che quindi possono effettuare gli investimenti di prevenzione dai rischi di inondazioni e alluvioni. I requisiti per accedere sono:

  • possedere la partita Iva con codice di attività agricola;
  • essere iscritti alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (C.C.I.A.A.) nella sezione destinata alle aziende agricole;
  • essere iscritti all’INPS.
Leggi anche:  Sostenibilità ambientale nelle imprese agricole: pubblicata la misura 6 del PSR Sicilia

Quali sono le spese ammissibili della sottomisura 5.1 del PSR Sicilia?

In linea generale sono ammissibili le spese che riguardano gli investimenti di prevenzione, cioè quelle azioni volte a ridurre le conseguenze dovute a calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici. Ecco alcune voci dei costi previsti dal bando:

  • spese ammissibili per le avversità abiotiche, quindi naturali (temperatura, luce, umidità). Acquisto di attrezzature agricole come rete antigrandine, ancoraggi e pali. Spese per l’installazione di impianti antigrandine, costi per opere di drenaggio, interventi di ingegneria e spese per la realizzazione di pareti gabbionate di contenimento;
  • spese ammissibili per le avversità biotiche, dovute cioè a organismi come virus, batteri ecc. Interventi di adeguamento per serre già esistenti e acquisto di reti antinsetto;
  • spese generali. Studi di fattibilità, redazione di piano di sicurezza, predisposizione di documenti amministrativi e contabili.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il contributo economico è concesso per l’80% delle spese ammissibili realizzate dai singoli agricoltori e in generale per gli investimenti che non riguardano le infrastrutture; 100% delle spese ammissibili quando parliamo di investimenti per infrastrutture effettuati da più soggetti o Enti pubblici, che operano in linea con la mission del bando.

I massimali di spesa dipendono dallo scopo dell’intervento, cioè:

  • per le avversità abiotiche, la spesa minima è di 30 mila euro, massima 150 mila euro;
  • per le avversità biotiche, 10 mila euro è l’importo di spesa minima, 150 mila euro quella massima.

Come presentare la domanda per accedere alla sottomisura 5.1 del PSR Sicilia?

Per accedere al bando è necessario prima inoltrare la richiesta tramite il portale del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), e poi inviare tutto tramite raccomandata entro 10 giorni dal rilascio informativo all’Assessorato dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea – Dipartimento Agricoltura – Ispettorato dell’Agricoltura competente per territorio. Le domande possono essere inviate entro il 9 maggio 2019.

Leggi anche:  Bandi PO FEAMP Emilia Romagna: agevolazioni a sostegno di pescatori e pescherecci

Scarica il bando e le disposizioni attuative della sottomisura 5.1 del PSR Sicilia 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy