Giovani, donne e imprese: nuovi finanziamenti del POR FESR Toscana 2018

Dai giovani alle aziende femminili passando per le imprese gestite da destinatari di ammortizzatori sociali. Queste le 3 categorie che la Regione Toscana vuole sostenere per agevolare la nascita di startup.

Sintesi bando POR FESR Toscana – Azione 3.5.1

Area geografica: Toscana

Settore: imprenditoriale

Dotazione finanziaria: 16.380.212,87 euro

Obiettivo: stimolare la nascita di micro e piccole imprese

Beneficiari: imprese, persone fisiche, liberi professionisti che vogliono lanciare nuove realtà imprenditoriali

Spese ammissibili: acquisto di macchinari, attrezzature, impianti e brevetti

Tipo di finanziamento: micro credito

Procedura di selezione: valutativa a sportello

Scadenza: fino a esaurimento risorse

Approfondimento Bando

Giovani, donne e destinatari di ammortizzatori sociali. Queste le categorie che la Regione Toscana vuole sostenere con l’azione 3.5.1 del Programma Operativo Regionale, cofinanziato da Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR FESR) 2014-2020, stimolando l’avvio di micro e piccole imprese che abbraccino svariati settori. C’è l’ambito culturale, artigianale, turistico e commerciale. E ancora, le nuove realtà imprenditoriali possono svilupparsi in campo industriale con particolare attenzione al polo manifatturiero: tutte hanno l’opportunità di accedere a un microcredito, noto strumento finanziario che agevola la nascita e il progresso delle startup.

Chi può accedere all’azione 3.5.1 del POR FESR Toscana 2018?

Possono partecipare al nuovo bando i seguenti soggetti:

  • micro e piccole imprese costituite da almeno 2 anni prima dalla data di presentazione della domanda, che siano formate da giovani, donne e da soci destinatari di ammortizzatori sociali. Allo stesso modo possono concorrere i liberi professionisti;
  • persone fisiche che entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda abbiano l’intenzione di avviare una micro o piccola impresa, sempre definita giovanile, femminile o dove i soci siano in parte destinatari di ammortizzatori sociali. Oppure con gli stessi criteri è possibile avviare un’attività da libero professionista.
Leggi anche:  Provincia di Bolzano, rinnovati i contributi per gli investimenti aziendali in innovazione delle micro e piccole imprese del territorio

Ma cosa si intende per impresa giovanile, femminile e composta da destinatari di ammortizzatori sociali? Per quanto riguarda il primo punto, in tutte le tipologie di imprese -per definirsi giovanile – l’età massima del titolare o dei soci è 40 anni. In particolare:

  • per le imprese individuali, è il titolare dell’azienda a non dover superare i 40 anni di età;
  • per le società e le imprese cooperative, invece, la soglia dei 40 anni è fissata non soltanto per i rappresentanti legali ma anche per il 50% dei soci che detengono il 51% del capitale;

Uguale il principio che si applica per le imprese femminili: è donna la titolare delle aziende individuali e sono altrettanto donne le rappresentanti legali e il 50% dei soci che gestiscono più della metà del capitale sociale nelle società e imprese cooperative. Stesso fil rouge per le realtà economiche dove i soggetti promotori sono persone che hanno ottenuto ammortizzatori sociali; anche qui ad avere usufruito di agevolazioni sono i titolari delle imprese individuali, i rappresentanti legali e il 50% dei soci per le società e imprese cooperative.

L’attività economica esercitata deve rientrare nelle seguenti sezioni della Classificazione delle attività economiche Ateco Istat 2007:

B – Estrazione di minerali da cave e miniere
C – Attività manifatturiere
D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
F – Costruzioni
G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio, con esclusione delle seguenti categorie:
45.11.02, 45.19.02, 45.31.02, 45.40.12, 45.40.22 e del gruppo 46.1
H – Trasporto e magazzinaggio
I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
J – Servizi di informazione e comunicazione
M – Attività professionali, scientifiche e tecniche
N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
P – Istruzione, limitatamente al gruppo 85.52
Q – Sanità e assistenza sociale , ad eccezione del gruppo 86.1
R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento
S – Altre attività di servizi, limitatamente alla divisione 95 e 96

Leggi anche:  Contributi all'innovazione con il bando imprese artigiane della Basilicata

Quali sono le spese ammissibili all’azione 3.5.1 del POR FESR Toscana 2018?

Partecipare al bando significa presentare una proposta progettuale che abbia un focus non soltanto sul cuore dell’impresa ma anche una descrizione valida circa i costi e la stesura di un piano finanziario. Fatta questa premessa, il destinatario dell’azione deve valutare le spese ammissibili, cioè:

  • beni materiali, impianti, macchinari e altri beni funzionali alle attività dell’impresa;
  • beni immateriali come diritti di brevetti, know how, licenze e altre forme di proprietà intellettuali;
  • spese generali, che possono riguardare le utenze e gli affitti.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il contributo economico è concesso sottoforma di microcredito. Si tratta di uno strumento finanziario a tasso zero, erogato nella misura del 70% della spesa totale ammissibile, fissando un importo non superiore a 24.500,00 euro. Il tetto massimo del finanziamento non può superare i 7 anni; le rate sono invece trimestrali pagate alla fine di ogni periodo di riferimento.

Ogni progetto inoltre deve contenere un programma di investimento non inferiore a 8 mila euro e non superiore ai 35 mila euro.

Come fare per partecipare all’azione 3.5.1 del POR FESR Toscana 2018?

Non è prevista alcuna scadenza per accedere ai contributi economici. Si tratta quindi di un bando a sportello aperto, cioè disponibile fino ad esaurimento delle risorse. Le domande devono essere inoltrate esclusivamente per via telematica.

Scarica il bando dell’azione 3.5.1 del POR FESR Toscana 2018.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativaPolicy e privacy