PSR Lazio Sottomisura 6.4, sì all’energia rinnovabile: contributi in arrivo per le imprese agricole

Stimolare le aziende agricole ad adeguarsi ai livelli europei, sfruttando sempre di più fonti rinnovabili per la produzione di energia destinata alla vendita. Questo l’obiettivo del bando del Lazio.

Sintesi bando PSR Lazio – Operazione 6.4.2

Area geografica: Lazio

Settore: agricolo

Dotazione finanziaria: 1,5 milioni di euro

Obiettivo: adeguare le aziende agricole ai livelli europei in termini di efficienza energetica

Beneficiari: imprese

Spese ammissibili: acquisto macchinari e impianti per la produzione di energia; miglioramento attrezzature, acquisto software e brevetti

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 16 marzo 2019

Approfondimento Bando

Adeguare le aziende agricole del territorio ai livelli europei in termini di efficienza energetica. Supportare dunque le imprese a rimodellare i loro sistemi di energia, attingendo sempre di più a fonti rinnovabili da destinare alla vendita. Questo il cuore della sottomisura 6.4.2 del PSR Lazio, che mette a disposizione dei contributi per il miglioramento degli impianti di produzione energetica.

Chi può aderire al PSR Lazio sottomisura 6.4.2?

Può partecipare al bando l’agricoltore attivo che gestisce una micro o piccola impresa.

Quali sono le spese ammissibili della sottomisura 6.4.2 del PSR Lazio?

Va ribadito, dunque, che l’ambito principale su cui si muove il bando è quello della produzione e vendita di energia, che come abbiamo già specificato deve provenire da fonti rinnovabili.

Leggi anche:  Online la misura 5.1 del PSR Sicilia per ridurre le conseguenze delle calamità naturali sull'agricoltura

Le spese ritenute ammissibili sono quindi:

  • costi per investimenti materiali, cioè acquisto, ristrutturazione e miglioramento di beni immobili che forniscono energia;
  • acquisto di macchinari e attrezzature sempre adibiti alla produzione di energia;
  • spese generali, che comunque non dovranno superare il 12% della spesa totale;
  • investimenti immateriali, che riguardano ad esempio l’acquisto di software, siti internet o brevetti;

Intensità e massimali di spesa

Il contribuito concesso è pari al 40% della spesa totale ammissibile, importo che in alcuni casi arriva al 60%, cioè:

  • per gli investimenti sostenuti dai giovani agricoltori, insediati nel settore cinque anni prima dalla data di presentazione della domanda;
  • investimenti effettuati nelle zone montane del territorio;
  • investimenti effettuati da agricoltori che sostengono la biodiversità, che hanno aderito in precedenza alla misura 10 e 11 del PSR Lazio.

L’importo totale concesso non potrà superare i 500 mila euro.

Come partecipare alla sottomisura 6.4.2 del PSR Lazio?

Sono accettate soltanto le domande inviate esclusivamente per via telematica, tramite il Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), allegando tutti i documenti richiesti entro il 15 marzo 2019.

Scarica il bando della sottomisura 6.4.2 del PSR Lazio 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy