Contributi e finanziamenti agevolati con il bando per l’Energia Rinnovabile alle imprese liguri

Finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per le micro, piccole e medie imprese che realizzano interventi di efficientamento energetico e nuovi impianti di energia rinnovabile destinata all’autoconsumo.

Sintesi bando POR FESR Liguria – Azione 4.2.1

Area geografica: Liguria

Settore: energia

Dotazione finanziaria: 8 milioni di euro

Obiettivo: riduzione consumi energetici dei processi produttivi aziendali

Beneficiari: imprese

Spese ammissibili: attrezzature, opere edili e spese tecniche

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto e finanziamento

Procedura di selezione: valutativa a sportello

Scadenza: 11 marzo 2019

Approfondimento Bando

Con questo bando, la Liguria intende sostenere le imprese nella realizzazione di interventi di efficientamento energetico sugli impianti e sulle strutture produttive ubicate nel territorio regionale, nonché di impianti di produzione di energia rinnovabile destinata all’autoconsumo, al fine di ridurre i costi legati ai consumi energetici dei processi produttivi aziendali.

A chi si rivolge il bando Energia Rinnovabile Imprese?

Possono presentare domanda le micro e le PMI, che esercitano un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007, appartenente ai settori economici inclusi nel campo di applicazione degli aiuti “de minimis” (Regolamento (UE) n. 1407/2013).

Quali sono le spese ammissibili al bando Energia Rinnovabile Imprese?

Gli investimenti devono essere diretti a produrre efficienza energetica e a installare impianti a fonte rinnovabile per acquisire energia che può essere utilizzata esclusivamente per l’autoconsumo. Sono ammesse a contributo le seguenti spese:

  • acquisto di attrezzature, impianti e macchinari e relativa messa in opera;
  • acquisto di software dedicato alla gestione, controllo e programmazione del processo produttivo;
  • spese edili strettamente necessarie e connesse alla realizzazione degli interventi;
  • spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo, sicurezza cantieri, attestato di prestazione energetica (intesi come costi delle prestazioni professionali, nella misura del 10% delle spese ammissibili).
Leggi anche:  Voucher per aumentare il coworking in Toscana, nuovo bando da parte della Regione

Intensità di aiuto e massimali di spesa

L’incentivo copre fino all’80% delle spese ammissibili e risulta così composto:

  • 40% delle spese ammissibili, sotto forma di finanziamento a tasso agevolato, comprensivo dello 0,5 annuo dell’importo del finanziamento per l’abbattimento costo garanzia;
  • 40% delle spese ammissibili, sotto forma di contributo a fondo perduto.

L’investimento ammissibile deve essere superiore a 25 mila euro; mentre l’agevolazione concedibile, tra prestito e contributo a fondo perduto, non può superare l’importo di 400 mila euro. Gli investimenti devono essere realizzati entro 12 mesi dalla concessione.

Come fare per partecipare al bando Energia Rinnovabile Imprese?

Le domande di finanziamento devono essere presentate online dall’1 marzo 2019 ed entro l’11 marzo 2019. La procedura informatica sarà disponibile offline dall’1 febbraio 2019.

Scarica il bando dell’Azione 4.2.1 del POR FESR Liguria 2014/2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy