Liguria, al via con il fondo strategico regionale per lo sviluppo delle piccole e medie imprese

Un fondo strategico messo a disposizione dalla Regione e l’apporto di co-finanziamenti privati, questo il connubio che il nuovo bando vuole creare per sostenere la crescita delle piccole e medie imprese liguri costituite in società di capitali.

Sintesi bando Fondo Strategico Regionale

Area geografica: Liguria

Settore: commerciale

Dotazione finanziaria: 5 milioni di euro

Obiettivo: sostenere le piccole e medie imprese, costituite in forma di società di capitali, a incrementare la loro posizione sul mercato

Beneficiari: imprese

Spese ammissibili: non specificate

Tipo di finanziamento: fondo pubblico e privato

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: non specificata

Approfondimento Bando

Stimolare da una parte le piccole e medie imprese nella loro crescita, conquistando nuove fette di mercato, dall’altra invogliare gli investitori privati a fare rete, creando dunque dei co-finanziamenti per supportare le startup e le nuove imprese nel loro business. Obiettivi precisi, quelli del nuovo bando della Regione Liguria, che tramite un fondo strategico vuole aumentare gli investimenti nel capitale di rischio delle piccole e medie imprese. Dove per capitale di rischio s’intende quella parte di capitale che non riguarda soltanto l’apporto economico, ma anche il know how, la strategia e le esperienze che ciascun socio o investitore introduce in un’azienda.

Liguria fondo strategico regionale, chi può aderire?

Possono partecipare al bando le PMI, costituite in forma di società di capitale, che al momento della presentazione della domanda soddisfino una delle seguenti condizioni:

  • non aver mai operato in nessun mercato;
  • operare in un mercato da meno di sette anni dalla prima vendita commerciale, cioè la prima vendita sostenuta dalla società su un mercato di prodotti o servizi;
  • necessitare di un investimento iniziale per il finanziamento del rischio, per il lancio di un nuovo prodotto o l’ingresso in un nuovo mercato, superiore al 50% del fatturato medio annuo registrato negli ultimi 5 anni.
Leggi anche:  Toscana, bando per l’erogazione di voucher formativi per liberi professionisti

Massimali di spesa e intensità di aiuto

Il fondo concesso dalla Regione è uno strumento complementare e sussidiario, ciò significa che necessita dell’intervento dei co-investitori, privati ed esterni alla gestione e organizzazione aziendale.

È importante dunque che a ciascun fondo concesso corrisponda un investimento congiunto da parte di un finanziatore esterno, che corrisponde alle seguenti soglie:

  • 50% per le imprese che non hanno mai operato nel mercato oppure sono inserite in un qualsiasi mercato da meno di 7 anni dalla loro prima vendita commerciale;
  • 60% per le imprese che necessitano di un investimento pari al doppio del loro fatturato.

L’importo massimo concesso per ogni investimento è 500 mila euro, quello minimo invece corrisponde a 50 mila euro.

Come accedere al fondo strategico della Regione Liguria?

Ligurcapital, l’ente che si occupa di gestire e veicolare il fondo, provvederà anche alla ricerca e alla selezione dei co-finanziatori attraverso la visione di criteri specifici. Le domande devono essere inviate esclusivamente per via telematica. Non è prevista una scadenza, ma parliamo di un bando aperto fino ad esaurimento delle risorse.

Scarica il bando relativo al fondo strategico promosso dalla Regione Liguria.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy