Bando Fashiontech, Lombardia: sostegno ai progetti di R&S per la moda sostenibile

Contributi a fondo perduto a favore dei partenariati composti da imprese per la realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, finalizzati all’innovazione della moda secondo i principi di sostenibilità ambientale e socio-economica.

Sintesi bando Fashiontech

Area geografica: Lombardia

Settore: Ricerca & Sviluppo

Dotazione finanziaria: 10 milioni di euro

Obiettivo: evoluzione del settore della moda in modo sostenibile

Beneficiari: partenariati

Spese ammissibili: personale, attrezzature, materiali, brevetti, licenze, spese generali, etc.

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 17 giugno 2019

Approfondimento Bando

Con questo bando, la Regione Lombardia intende sostenere i progetti di R&S (ricerca industriale e sviluppo sperimentale) finalizzati all’innovazione del settore tessile, moda e accessorio secondo il principio della sostenibilità dal punto di vista ambientale, economico e sociale, con riguardo a tutti i passaggi del ciclo produttivo: dal design, alla scelta dei materiali, alla produzione ed alla distribuzione dei prodotti, con l’effetto di rispettare il più possibile l’ambiente.

Ciascun Progetto di R&S deve svilupparsi in una delle 7 Aree individuate dalla  “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione” (S3) e, nello specifico: Aerospazio, Agroalimentare, Eco-industria, Industrie creative e culturali, Industria della Salute, Manifatturiero Avanzato, Mobilità sostenibile; oppure all’Area trasversale di sviluppo: Smart cities and Communities.

A chi si rivolge il bando Fashiontech della Regione Lombardia?

Possono presentare domanda di agevolazione i partenariati composti da minimo 3 imprese, di cui almeno 2 PMI, fino ad un massimo di 6 soggetti.

Leggi anche:  Agricoltura e sostenibilità, pubblicate misure del PSR Lazio 2014-2020 per dire sì all’energia rinnovabile

Possono partecipare al partenariato, oltre alle piccole e medie imprese: Grandi Imprese, Organismi di Ricerca (pubblici, privati) e Università.

Quali sono le spese ammissibili al bando Fashiontech della Regione Lombardia?

Sono considerate ammissibili ad agevolazione le seguenti spese:

  • spese di personale, riconosciute nella misura massima del 40% delle spese totali di ogni singolo partner (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario, per la sola quota di effettivo impiego nel progetto);
  • costi relativi a strumentazione e attrezzature, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto. Se gli strumenti e le attrezzature non sono utilizzati per tutto il loro ciclo di vita per il progetto, sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto, calcolati secondo principi contabili generalmente accettati (qualora i beni siano acquisiti in leasing, il costo ammissibile è dato dai canoni riferiti al periodo di realizzazione del progetto);
  • altri costi diretti: costi dei materiali, forniture e altri prodotti, inclusi componenti, semilavorati e loro lavorazioni, acquisiti da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, per la realizzazione fisica di prototipi, dimostratori e/o impianti pilota, e prodotti analoghi direttamente imputabili al progetto di R&S;
  • costi generali per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne e acquisiti alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto;
  • altre spese generali supplementari e altri costi di esercizio, riconosciute forfettariamente nella misura del 15% dei costi diretti per il personale di ogni singolo partner.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto.

Leggi anche:  Il PSR Regione Sicilia sottomisura 8.4 ripristino del patrimonio forestale danneggiato

Per tutte le tipologie di beneficiari, l’intensità di aiuto sia per gli investimenti in Ricerca Industriale che per gli investimenti in Sviluppo sperimentale è pari al 40%.

L’investimento minimo non può essere inferiore ad 1 milione di euro. Il contributo massimo erogabile per ciascun progetto è, invece, pari a 1,6 milioni di euro.

Come fare per partecipare al bando Fashiontech della Regione Lombardia?

La domanda deve essere presentata esclusivamente online entro il 17 giugno 2019.

Leggi attentamente il bando Fashiontech – Progetti di ricerca e sviluppo per la moda sostenibile.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy