Bando Fashiontech, Lombardia: sostegno ai progetti di R&S per la moda sostenibile

Contributi a fondo perduto a favore dei partenariati composti da imprese per la realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, finalizzati all’innovazione della moda secondo i principi di sostenibilità ambientale e socio-economica.

Sintesi bando Fashiontech

Area geografica: Lombardia

Settore: Ricerca & Sviluppo

Dotazione finanziaria: 10 milioni di euro

Obiettivo: evoluzione del settore della moda in modo sostenibile

Beneficiari: partenariati

Spese ammissibili: personale, attrezzature, materiali, brevetti, licenze, spese generali, etc.

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 17 giugno 2019

Approfondimento Bando

Con questo bando, la Regione Lombardia intende sostenere i progetti di R&S (ricerca industriale e sviluppo sperimentale) finalizzati all’innovazione del settore tessile, moda e accessorio secondo il principio della sostenibilità dal punto di vista ambientale, economico e sociale, con riguardo a tutti i passaggi del ciclo produttivo: dal design, alla scelta dei materiali, alla produzione ed alla distribuzione dei prodotti, con l’effetto di rispettare il più possibile l’ambiente.

Ciascun Progetto di R&S deve svilupparsi in una delle 7 Aree individuate dalla  “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione” (S3) e, nello specifico: Aerospazio, Agroalimentare, Eco-industria, Industrie creative e culturali, Industria della Salute, Manifatturiero Avanzato, Mobilità sostenibile; oppure all’Area trasversale di sviluppo: Smart cities and Communities.

A chi si rivolge il bando Fashiontech della Regione Lombardia?

Possono presentare domanda di agevolazione i partenariati composti da minimo 3 imprese, di cui almeno 2 PMI, fino ad un massimo di 6 soggetti.

Leggi anche:  Contributi in arrivo per il settore turistico, online il bando ricettività della Regione Molise

Possono partecipare al partenariato, oltre alle piccole e medie imprese: Grandi Imprese, Organismi di Ricerca (pubblici, privati) e Università.

Quali sono le spese ammissibili al bando Fashiontech della Regione Lombardia?

Sono considerate ammissibili ad agevolazione le seguenti spese:

  • spese di personale, riconosciute nella misura massima del 40% delle spese totali di ogni singolo partner (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario, per la sola quota di effettivo impiego nel progetto);
  • costi relativi a strumentazione e attrezzature, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto. Se gli strumenti e le attrezzature non sono utilizzati per tutto il loro ciclo di vita per il progetto, sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto, calcolati secondo principi contabili generalmente accettati (qualora i beni siano acquisiti in leasing, il costo ammissibile è dato dai canoni riferiti al periodo di realizzazione del progetto);
  • altri costi diretti: costi dei materiali, forniture e altri prodotti, inclusi componenti, semilavorati e loro lavorazioni, acquisiti da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, per la realizzazione fisica di prototipi, dimostratori e/o impianti pilota, e prodotti analoghi direttamente imputabili al progetto di R&S;
  • costi generali per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne e acquisiti alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto;
  • altre spese generali supplementari e altri costi di esercizio, riconosciute forfettariamente nella misura del 15% dei costi diretti per il personale di ogni singolo partner.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto.

Leggi anche:  Al via con i contributi del bando acquacoltura della Regione Lombardia

Per tutte le tipologie di beneficiari, l’intensità di aiuto sia per gli investimenti in Ricerca Industriale che per gli investimenti in Sviluppo sperimentale è pari al 40%.

L’investimento minimo non può essere inferiore ad 1 milione di euro. Il contributo massimo erogabile per ciascun progetto è, invece, pari a 1,6 milioni di euro.

Come fare per partecipare al bando Fashiontech della Regione Lombardia?

La domanda deve essere presentata esclusivamente online entro il 17 giugno 2019.

Leggi attentamente il bando Fashiontech – Progetti di ricerca e sviluppo per la moda sostenibile.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy