Piemonte Film Tv Fund: contributi nel settore audiovisivo, cinematografico e televisivo

Fino al 65% di contributi a fondo perduto sul totale delle spese sostenute per la realizzazione, prevalentemente sul territorio regionale, di un’opera televisiva o cinematografica a valenza culturale.

Sintesi bando POR Piemonte FESR – Azione III.3c.1.2

Area geografica: Piemonte

Settore: impresa

Dotazione finanziaria: 1,5 milioni di euro

Obiettivo: attrazione di investimenti e sviluppo delle imprese del settore

Beneficiari: imprese operanti nel settore della produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva

Spese ammissibili: personale, fornitori e servizi, strutture ricettive

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 25 luglio 2019

Approfondimento Bando

Attraverso l’azione III.3c.1.2. “Attrazione di investimenti mediante sostegno finanziario, in grado di assicurare una ricaduta sulle PMI a livello territoriale” la Regione Piemonte intende supportare le imprese operanti nel settore della produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva, con l’obiettivo di favorire l’attrazione e l’incremento di investimenti idonei a sviluppare l’indotto e l’occupazione attraverso

  1. il reinsediamento sul territorio regionale di imprese che hanno delocalizzato;
  2. l’insediamento di nuove imprese sul territorio regionale;
  3. il consolidamento degli investimenti – relativi a nuove produzioni – delle imprese presenti sul territorio in termini di competitività e crescita, per favorire il pieno e qualificato utilizzo delle infrastrutture regionali disponibili.

A chi si rivolge il bando Piemonte Film Tv Fund?

Possono beneficiare dei contributi le PMI, costituite da almeno due anni al momento della presentazione della domanda e che abbiano almeno due bilanci depositati.

Leggi anche:  Regione Emilia Romagna, per le imprese turistiche fioccano nuovi finanziamenti

L’impresa beneficiaria, inoltre, deve:

  • avere una sede attiva sul territorio piemontese oppure dichiarare l’impegno all’apertura di almeno una Unità locale (c.d. “sede di intervento”);
  • essere produttore indipendente;
  • essere produttore unico o coproduttore dell’opera audiovisiva che costituisce l’investimento o avere un contratto di produzione esecutiva con la società di produzione dell’opera audiovisiva;
  • operare prevalentemente nel settore di “Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi” (codice ATECO 2007 J 59.11, codice NACE J 59.11 o equivalente extraeuropeo);
  • non avere ancora avviato in Piemonte la produzione dell’opera audiovisiva per la quale si richiede il contributo.

Le imprese aventi sede legale in Paesi al di fuori del territorio dell’Unione Europea sono tenute a stipulare un accordo di coproduzione o un contratto di produzione esecutiva con un’impresa avente residenza fiscale nell’Unione, la quale si configurerà come soggetto richiedente e dovrà essere titolare di tutte le spese ammissibili.

Quali sono le spese ammissibili al bando Piemonte Film Tv Fund?

Le agevolazioni previste sono rivolte a sostenere gli investimenti diretti alla produzione di opere audiovisive, che abbiano valenza culturale, afferenti a lungometraggi di finzione a principale sfruttamento cinematografico, film e serie Tv di finzione. Sono considerate ammissibili a contributo i costi relativi a:

  • personale e liberi professionisti con partita Iva del settore cinematografico;
  • fornitori di beni e servizi;
  • strutture ricettive.

Sono ammissibili i progetti di realizzazione di opere audiovisive che, alla data di candidatura, possiedono i seguenti requisiti:

  1. copertura finanziaria minima del 35% del “costo a copia campione”;
  2. possesso di un contratto di distribuzione o un deal memo o una lettera di impegno per la distribuzione con un distributore o un broadcaster o una piattaforma SVOD o VOD0;
  3. piano di lavorazione che preveda un minimo di 10 giorni di riprese in Piemonte.
Leggi anche:  Abruzzo, pubblicati due bandi per offrire contributi al settore della pesca

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Per questa seconda sessione il fondo messo a disposizione è di 500 mila euro; l’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto, nelle seguenti intensità percentuali:

  • 35% dei costi ammissibili relativi al personale dipendente o parasubordinato e ai professionisti del settore cinematografico;
  • 20% dei costi ammissibili relativi ai fornitori di beni e servizi;
  • 10% dei costi ammissibili relativi a strutture ricettive.

La domanda di finanziamento deve prevedere la richiesta di un contributo non inferiore a 30 mila euro e non superiore a 200 mila euro.

Come fare per partecipare al bando Piemonte Film Tv Fund?

La richiesta di contributo deve essere compilata e trasmessa esclusivamente online entro il 25 luglio 2019.

Scarica il bando dell’azione III.3c.1.2 del POR Piemonte FESR 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy