POR FESR Piemonte: agevolazioni agli investimenti in nuovi impianti produttivi

Finanziamenti agevolati a favore delle MPMI, che realizzino investimenti fissi o progetti di ricerca finalizzati alla creazione di nuovi impianti produttivi nel territorio regionale.

Sintesi bando POR FESR Piemonte – Azione III.3c.1.2

Area geografica: Piemonte

Settore: imprese

Dotazione finanziaria: 30 milioni di euro

Obiettivo: migliorare la competitività dei sistemi produttivi delle imprese piemontesi

Beneficiari: imprese

Spese ammissibili: investimenti fissi e progetti di ricerca per nuovi impianti

Tipo di finanziamento: finanziamento agevolato

Procedura di selezione: valutativa a sportello

Scadenza: fino a esaurimento risorse

Approfondimento Bando

Con questo bando, la Regione Piemonte intende favorire il rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo, attraverso l’attrazione e lo sviluppo di investimenti diretti, idonei a sviluppare il tessuto imprenditoriale locale e a creare nuovi posti di lavoro.

A chi si rivolge l’azione III.3c.1.2 del POR FESR Piemonte?

Possono richiedere l’agevolazione le Micro e PMI:

  • non ancora attive in Piemonte, che intendono realizzare un nuovo investimento in Piemonte;
  • presenti in Piemonte, che hanno delocalizzato la produzione all’estero e che intendano reinsediarsi mediante un nuovo investimento in Piemonte;
  • già presenti in Piemonte, che intendono realizzare un nuovo investimento iniziale per diversificare funzionalmente la produzione esistente.

Alla data di erogazione dell’aiuto, l’impresa beneficiaria dovrà possedere uno tra i seguenti codici ATECO 2007 primario:

B ‐ Estrazione di minerali da cave e miniere (codici da 5 a 9.90.09);

Leggi anche:  Bando Start the valley up: la Valle D’Aosta dà una mano alle imprese innovative

C ‐ Attività manifatturiere 10.39 (codici da 10 a 33.20.09);

D ‐ Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (codici da 35 a 35.30.00);

E ‐ Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione  dei rifiuti e risanamento (codici da 36 a 39.00.09);

F – costruzioni (codici da 41 a 43.99.09);

G ‐ Riparazione di autoveicoli e motocicli (codici da 45.2 a 47.99.20);

H ‐ Trasporto e magazzinaggio (codici da 49 a 53.20.00);

J ‐ Servizi di informazione e comunicazione (codici da 58 a 63.99.00);

M ‐ attività professionali, scientifiche e tecniche (codici da 69 a 75.00.00);

Q ‐ sanità e assistenza sociale (codici da 86 a 88.99.00);

S ‐ altre attività di servizi (codici da 94 a 96.09.09).

Quali sono le spese ammissibili per l’azione III.3c.1.2 del POR FESR Piemonte?

Sono ammessi a contributo, in forma singola o combinata tra loro:

  1. investimenti in attivi materiali per la realizzazione di nuovi impianti di produzione di beni o servizi, centri direzionali, centri di ricerca e sviluppo (costi di acquisto di immobili già esistenti; opere murarie per la ristrutturazione di immobili; acquisto di impianti, macchinari e attrezzature);
  2. progetti di ricerca e sviluppo preordinati o connessi all’insediamento di nuovi impianti (spese per il personale; spese per strumentazioni e attrezzature; spese per materiali, forniture e prodotti analoghi; spese generali).

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il sostegno finanziario avviene attraverso la concessione di un prestito (70% erogato con fondi POR FESR a tasso zero, 30% con fondi bancari a tasso convenzionato), a copertura del 100% delle spese ammesse.

Gli Investimenti in attivi materiali sono ammessi per un ammontare minimo di 100 mila euro per le Micro Imprese, di euro 200 mila perle Piccole imprese e di euro 400 mila per le Medie imprese.

Gli investimenti in Progetti di ricerca e sviluppo, invece, sono ammessi per un ammontare minimo di 50 mila euro per le Micro Imprese, di euro 100 mila per le Piccole imprese e di euro 200 mila per le Medie imprese.

Leggi anche:  Bando apicoltura Regione Umbria: contributi per fornire consulenza e assistenza tecnica agli apicoltori

La soglia massima di investimenti ammissibili è fissata in 2 milioni di euro.

Come fare per partecipare all’azione III.3c.1.2 del POR FESR Piemonte?

La domanda di finanziamento deve essere trasmessa online, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Leggi attentamente il bando dell’Azione III.3c.1.2 del POR FESR Piemonte 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy