PSR Puglia sottomisura 8.6, la Regione punta alla valorizzazione delle foreste: contributi alle imprese attive nel settore

Il nuovo bando pubblicato dalla Regione offre investimenti finalizzati all’ammodernamento e miglioramento della efficienza delle imprese attive nella utilizzazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti forestali.

Sintesi bando PSR Puglia – Sottomisura 8.6

Area geografica: Puglia

Settore: forestale

Dotazione finanziaria: 2 milioni di euro

Obiettivo: valorizzare il patrimonio forestale regionale attraverso l’erogazione di contributi alle imprese attive nel settore

Beneficiari: imprese

Spese ammissibili: investimenti materiali e immateriali volti ad accrescere il valore economico delle foreste e a potenziare l’efficienza delle imprese attive nel settore

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 10 dicembre  2018

Approfondimento Bando

Fuori di dubbio, il patrimonio forestale rappresenta un fiore all’occhiello della Regione Puglia. Trattasi di risorsa da tutelare e preservare attraverso fondi ad hoc destinati a sostenere gli imprenditori che, a vario titolo, operano nel settore della silvicoltura. In tale ottica, la Regione ha approvato il bando relativo alla sottomisura 8.6, che prevede la concessione di contributi atti ad agevolare l’accesso alle innovazioni e alle nuove tecnologie, nonché l’accrescimento del valore aggiunto dei prodotti legnosi e non legnosi.

Chi sono i beneficiari della sottomisura 8.6 del PSR Puglia?

Possono accedere al presente regime di aiuti le seguenti categorie di soggetti:

  • silvicoltori privati;
  • amministrazioni comunali e loro consorzi;
  • PMI;
  • fornitori di soli servizi e titolari di aree forestali che erogano servizi per altre proprietà forestali iscritte all’albo regionale delle imprese boschive.
Leggi anche:  PSR Sicilia sottomisura 16.8: la Regione lancia un bando che incentiva forme di cooperazione finalizzate alla produzione e gestione forestale sostenibile

Costituiscono condizioni di ammissibilità al presente bando:

  • iscrizione all’anagrafe delle aziende agricole con conseguente possesso di fascicolo aziendale;
  • non essere impresa in difficoltà in base a quanto previsto dalla normativa comunitaria;
  • essere in regola con i pagamenti contributivi;
  • non avere commesso gravi reati in danno dello Stato e dell’Unione Europea;
  • non versare in condizioni ostative all’ottenimento della Certificazione Antimafia, se pertinente;
  • legittimo possesso delle superfici oggetto dell’intervento.

Quali sono le spese ammissibili per la sottomisura 8.6 del PSR Puglia?

Possono essere ammesse al presente bando le seguenti spese:

  • investimenti nella trasformazione e commercializzazione dei prodotti forestali, ovverosia costi di acquisto o leasing di macchine, mezzi, attrezzature, impianti nuovi, costi per la realizzazione, ammodernamento e adeguamento di vivai forestali, nonché spese generali;
  • investimenti e pratiche forestali per il potenziamento e miglioramento del valore economico delle foreste, ovverosia interventi selvicolturali di miglioramento del soprassuolo al fine di migliorare gli assortimenti legnosi ritraibili, interventi selvicolturali straordinari volti a modificare la composizione specifica di popolamenti artificiali, in abbandono colturale o degradati, nonché spese generali.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

L’aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale commisurato ai costi di intervento sostenuti, nella misura del 65% della spesa ammissibile. L’importo massimo dell’aiuto concedibile ammonta a 200 mila euro nell’arco dei 3 esercizi finanziari.

Per ogni singolo progetto è fissato un limite di spesa complessivo pari a 200 mila euro, ivi incluse le spese generali e la quota di partecipazione del beneficiario.

Come fare per partecipare alla sottomisura 8.6 del PSR Puglia?

Le domande di partecipazione al bando devono farsi pervenire, previa costituzione o aggiornamento del Fascicolo Aziendale, attraverso il portale SIAN a mezzo dei soggetti abilitati e riconosciuti da AGEA. Il termine ultimo per aderire al presente Avviso è quello del 10 dicembre 2018.

Leggi anche:  Inquinamento, attivati 2 bandi della misura 1.41 del PO FEAM Lazio per migliorare il lavoro dei pescherecci

Scarica il bando della sottomisura 8.6 del PSR Puglia 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy