Sì ai regimi di qualità per le aziende agricole: pubblicata sottomisura 3.1 del PSR Sardegna

Supportare le aziende a ottenere delle certificazioni di qualità per migliorare la loro competitività sul mercato, agevolando così l’economia territoriale. Obiettivi chiari, quelli fissati dalla Regione Sardegna con la nuova sottomisura.

Sintesi bando PSR Sardegna – Sottomisura 3.1

Area geografica: Sardegna

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: 1 milione di euro

Obiettivo: aumentare la qualità dei prodotti agricoli e alimentari attraverso l’adesione a dei regimi di qualità

Beneficiari: agricoltori e associazioni agricole

Spese ammissibili: costi per accedere ai sistemi di qualità e ottenere le certificazioni

Tipo di finanziamento: contributi a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 20 dicembre 2018

Approfondimento Bando

Come differenziarsi sul mercato? Come aumentare la competitività delle aziende agricole incentivando così l’economia territoriale? A questi requisiti la Regione Sardegna risponde con la sottomisura 3.1 “Sostegno alla nuova adesione ai regimi di qualità” del Programma Sviluppo Rurale (PSR 2014-2020), mettendo a disposizione dei contributi per incentivare le aziende ad aderire ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari. Come? Ottenendo delle certificazioni di qualità e pianificando delle analisi di controllo da parte di soggetti esterni.

Chi può partecipare alla sottomisura 3.1 del PSR Sardegna?

Possono accedere ai contributi gli agricoltori e le associazioni agricole, residenti nella Regione Sardegna, che partecipano per la prima volta ai regimi di qualità. In particolare, il bando prevede due categorie di beneficiari:

  • beneficiario singolo, l’agricoltore attivo, cioè il soggetto che indipendentemente dalla propria forma giuridica invia la richiesta di contributo in nome e per conto dell’azienda;
  • beneficiario associato, cioè associazioni di agricoltori (Consorzi di tutela dei prodotti DOP/IGP e organizzazioni di produttori), che devono indicare nella domanda di sostegno i singoli agricoltori per cui richiedono la domanda di sostengo.
Leggi anche:  Sardegna: voucher per l’internazionalizzazione di aspiranti imprenditori

Quali sono le spese ammissibili dalla sottomisura 3.1 del PSR Sardegna?

Sono considerate ammissibili le spese che l’agricoltore o associazione sostengono per accedere e partecipare al sistema di qualità dopo la data di presentazione della domanda, cioè:

  • iscrizione al sistema di controllo;
  • costo per la quota annua fissa per l’attività di certificazione;
  • costo per la quota annua variabile per tutta l’attività di controllo e per l’attività di certificazione dell’organismo di certificazione;
  • spese sostenute per eventuali analisi aggiuntive e verifiche supplementari, che vengono richieste dall’organismo di controllo;
  • spese propedeutiche alla domanda di sostegno. In questo caso sono ammissibili i costi sostenuti prima della presentazione della domanda, ma inerenti sempre al bando come appunto i costi sostenuti per verificare i documenti richiesti.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Gli agricoltori e le associazioni possono presentare la loro domanda per partecipare alla prima annualità, quindi accedendo per la prima volta ai regimi di qualità, oppure per finanziare la propria permanenza (più annualità per un massimo di 5 anni).

L’importo concesso è pari al 100% delle spese sostenute, ma fino a un massimo di 3 mila euro all’anno per il singolo agricoltore. Per le associazioni, invece, lo stesso importo fa riferimento alle singole aziende che fanno parte della compagine.

Come presentare la domanda per accedere alla sottomisura 3.1 del PSR Sardegna?

Per presentare le domande, i beneficiari devono iscriversi al Sistema Informativo Agricolo Nazionale. La scadenza del bando è fissata per il 20 dicembre 2018.

Scarica il bando della sottomisura 3.1 del PSR Sardegna 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy