Sardegna: voucher per l’internazionalizzazione di aspiranti imprenditori

La Regione Sardegna vuole aiutare gli aspiranti imprenditori sardi a rafforzare competenze imprenditoriali e favorire investimenti esteri con l’assegnazione di voucher per l’internazionalizzazione.

Sintesi bando voucher internazionalizzazione Sardegna

Area geografica: Sardegna

Settore: settori imprenditoriali appartenenti ad ambiti tematici strategici

Dotazione finanziaria: 75 mila euro

Obiettivo: accrescere competenze imprenditoriali, favorire scambi e investimenti esteri

Beneficiari: aspiranti imprenditori

Spese ammissibili: partecipazione, iscrizione, viaggio e alloggio per eventi di interesse internazionale

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a sportello

Scadenza: 30 novembre 2018

Approfondimento bando

L’agenzia Sarda per le Politiche Attive per il Lavoro (ASPAL), nell’ambito delle attività previste dal Programma Regionale Triennale per l’Internazionalizzazione delle imprese 2017-2020 della Regione Sardegna, ha bandito un avviso pubblico per aspiranti imprenditori, al fine di rafforzare le competenze imprenditoriali, supportare idee imprenditoriali, favorire l’instaurazione di relazioni commerciali, ricercare potenziali finanziatori e partner per lo sviluppo delle idee, stimolare la realizzazione di sinergie tra i diversi programmi finanziati in ambito regionale per lo sviluppo del tessuto imprenditoriale innovativo e, non ultimo, per agevolare la partecipazione degli stessi ad eventi di interesse internazionale, con l’obiettivo di favorire gli scambi e gli investimenti esteri.

Il bando è rivolto ad aspiranti imprenditori che hanno già partecipato a processi strutturati di validazione delle proprie idee imprenditoriali e prevede nell’erogazione di voucher individuali, consistenti in contributi a fondo perduto per coprire le spese legate alla partecipazione ad eventi di interesse internazionale.

Leggi anche:  Contributi all'innovazione con il bando imprese artigiane della Basilicata

Chi può partecipare all’avviso pubblico per l’assegnazione dei voucher per l’internazionalizzazione?

Possono ambire al contributo i cittadini (o rappresentanti di team di progetto) nati o residenti in Sardegna da almeno 5 anni, in possesso di laurea a ciclo unico (secondo le regole del vecchio o del nuovo ordinamento) o laurea di nuovo ordinamento, che abbiano un livello di conoscenza della lingua ufficiale che verrà utilizzata nell’evento proposto almeno pari al B2 secondo la classificazione CEFR/QCER.

Non possono partecipare i dipendenti della Regione Sardegna e coloro che siano stati destituiti, dispensati o licenziati per motivi disciplinari dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione. Sono anche esclusi coloro che siano titolari di attività di impresa alla data di presentazione della domanda.

Per partecipare occorre avere un’idea imprenditoriale validata negli ultimi 24 mesi o in corso di validazione come idea imprenditoriale innovativa, oppure un’idea scelta nell’ambito di selezioni pubbliche per la creazione di start-up.

L’evento per il quale l’aspirante imprenditore intende sfruttare il voucher, deve svolgersi e concludersi all’estero, entro il 31 marzo 2019, e deve prevedere attività di formazione o convegni sull’innovazione e sui temi rilevanti ai fini dello sviluppo dell’impresa.

Inoltre dovrà garantire la presenza di incontri con investitori o incubatori di startup, oppure prevedere la presenza di sessioni di confronto con imprenditori.

Verrà data priorità ai settori imprenditoriali appartenenti ad ambiti tematici strategici, come ICT, turismo, cultura, ambiente, reti intelligenti per la gestione efficiente dell’energia, tecnologia per l’agricoltura e “foodtech”, biomedicina, aerospazio, fintech e innovazione finanziaria.

Quali sono le spese ammissibili del voucher per l’internazionalizzazione?

Le risorse disponibili ammontano a 75 mila euro e possono essere utilizzate a copertura delle seguenti spese:

  • spese di partecipazione ed iscrizione agli eventi (fino a 4 mila euro);
  • spese di viaggio e alloggio, per un solo partecipante per ciascun evento (massimo 3,500 mila euro);
Leggi anche:  Finanziamenti per liberi professionisti in Emilia Romagna

Per ottenere il rimborso è necessario presentare apposita rendicontazione delle spese e una relazione sulle attività svolte durante l’evento.

Come partecipare all’avviso relativo ai voucher per l’internazionalizzazione?

Per candidarsi occorre presentare una domanda attraverso una delle seguenti modalità:

  • posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo [email protected].
  • lettera raccomandata A/R o consegna a mano in busta chiusa all’ASPAL;

La finestra temporale per presentare si chiuderà il 30 novembre 2018.

Scarica il bando sui voucher internazionalizzazione della Sardegna.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy