Regione Sicilia: al via il bando 20/2018 per tirocini formativi obbligatori e non obbligatori delle professioni ordinistiche

Ben 15 milioni di euro per favorire l’inserimento nel mondo del lavoro di giovani professionisti grazie a praticantati o tirocini formativi.

Sintesi dell’Avviso 20/2018 PO FSE Sicilia

Area geografica: Sicilia

Settore: formazione

Dotazione finanziaria: 15 milioni di euro

Obiettivo: sostegno alla formazione professionale ed inserimento dei giovani professionisti nel mondo del lavoro

Beneficiari: professionista, studio professionale singolo o in forma associata o di rete, impresa o altro soggetto privato, ente pubblico

Spese ammissibili: indennità di tirocinio

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 30 giugno 2018

Approfondimento Bando

La Regione Siciliana ha pubblicato un avviso relativo al finanziamento di tirocini formativi nel territorio isolano.

L’avviso 20/2018Per il finanziamento di tirocini obbligatori e non obbligatori delle professioni ordinistiche” del PO FSE Sicilia 2014-2020, nell’ottica sempre più attuale che l’ingresso nel mondo del lavoro avvenga più facilmente attraverso la pratica in campo, si propone di rafforzare tali opportunità promuovendo e finanziando lo svolgimento di periodi di praticantato obbligatorio o di un’esperienza di tirocinio professionalizzante non obbligatoria.

I tirocini devono avvenire presso studi professionali o imprese private o pubbliche, le quali dovranno predisporre per il tirocinante l’affiancamento di un tutor professionale che accompagnerà il soggetto nel corso di tutto il percorso professionalizzante della durata massima di 1 anno.

Chi sono i soggetti beneficiari dei tirocini formativi della Regione Sicilia?

Gli attori del progetto sono fondamentalmente due: il soggetto ospitante ed il tirocinante.

Leggi anche:  Nuove risorse per la riduzione della pressione fiscale per le start-up innovative della Regione Lazio

Il soggetto ospitante può essere un professionista, uno studio professionale singolo o in forma associata o di rete, impresa o altro soggetto privato o ente pubblico e può ospitare al massimo due tirocini.

Questi al momento della presentazione della domanda devono avere i seguenti requisiti:

  • avere una sede legale o anche operativa nella Regione Siciliana;
  • non realizzare tirocini con persone con cui ha avuto precedenti rapporti di lavoro dipendente o altre forme di collaborazione remunerate;
  • assicurare il tirocinante contro gli infortuni sul lavoro e per la responsabilità civile presso terzi (il costo dell’assicurazione non è incluso nell’indennità di partecipazione);
  • essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • nominare uno o due tutor;
  • sottoscrivere la convenzione con la quale sono regolamentati i rapporti tra soggetto ospitante e Dipartimento;
  • avviare il tirocinio o entro il 15 dicembre 2018 o entro il 29 marzo 2019 o entro il 28 giugno 2019.

Il tirocinio è organizzato a favore di giovani non occupati che vanno dai 18 ai 35 anni, diplomati (minimo 70/110) o laureati (minimo 90/110). Se il tirocinio che intendono effettuare è obbligatorio per lo svolgimento della professione (professioni ordinistiche ad es. avvocati o dottori commercialisti) devono essere iscritti al registro dei praticanti presso un Ordine o un Collegio di riferimento della Regione Siciliana.

Il giovane tirocinante non deve essere ancora iscritto all’Ordine, Collegio o Albo al quale il tirocinio si riferisce, né aver superato l’esame di stato per l’iscrizione allo stesso.

Massimali d’aiuto e intensità della spesa

Per ogni tirocinante è riservato un contributo mensile di 600 euro da considerarsi come indennità di partecipazione ai tirocini formativi, corrisposta solo al raggiungimento minimo del 70% delle ore previste mensilmente.

Leggi anche:  PSR Liguria sottomisura 16.1: aiuti alla costituzione di Gruppi Operativi per la realizzazione di progetti integrati

Quando può essere presentata la domanda per partecipare ai tirocini formativi Sicilia?

Le domande possono essere inoltrate dal soggetto ospitante entro il 30 giugno 2018 tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo [email protected]

Scarica il bando per i tirocini formativi della Regione Sicilia.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativaPolicy e privacy