POR FESR Toscana: aperto il bando per la internazionalizzazione delle imprese

Con l’azione 3.4.2 del POR FESR Toscana contributi a fondo perduto a favore delle Micro, Piccole e Medie Imprese del settore turistico o manifatturiero, per la realizzazione di un progetto di internazionalizzazione.

 

 

Sintesi del bando POR FESR Toscana Azione 3.4.2

Area geografica: Toscana

Settore: industria

Dotazione finanziaria: 8 milioni e 500 mila euro

Obiettivo: favorire l’internazionalizzazione delle piccole imprese in paesi esterni all’UE

Beneficiari: imprese o liberi professionisti equiparati

Spese ammissibili: partecipazioni a fiere e saloni, promozione

Tipo di finanziamento: contributi in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a sportello

Scadenza: esaurimento risorse

Approfondimento Bando

Con il presente bando, la Regione Toscana intende finanziare la realizzazione di progetti di investimento finalizzati all’internazionalizzazione di Micro, Piccole e Medie Imprese in Paesi non appartenenti all’Unione Europea.

A chi si rivolge il bando internazionalizzazione imprese della Toscana?

Possono presentare domanda le Micro e PMI o i liberi professionisti equiparati, in forma singola o associata, esercitanti come primaria un’attività rientrante in uno dei Codici ATECO ISTAT 2007 sotto elencati.

Settore manifatturiero:

  • SEZ. B Estrazione di minerali da cave e miniere ad esclusione del gruppo 05.1, 05.2 e della classe 08.92;
  • SEZ. C Attività manifatturiere, ad esclusione del gruppo 19.1;
  • SEZ. D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;
  • SEZ. E Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;
  • SEZ. F Costruzioni;
  • SEZ. H Trasporto e magazzinaggio ad esclusione dei gruppi 49.1, 49.3, 50.1, 50.3, 51.1, 51.2, 53.1, e 53.2;
  • SEZ. J Servizi di informazione e comunicazione, ad esclusione della divisione 60 e dei gruppi 61.9 e 63.9;
  • SEZ. M Attività professionali, scientifiche e tecniche;
  • SEZ. N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, limitatamente al codice 82.3;
  • SEZ. R Attività artistiche, di intrattenimento e divertimento, limitatamente al gruppo 90.03.02;
  • SEZ. S Altre attività di servizi, limitatamente alla categoria 96.01.1;
Leggi anche:  PSR Puglia sottomisura 16.2: aiuti allo sviluppo di innovazione nel settore agricolo e forestale

Settore turistico:

  • SEZ. I Servizi di alloggio e ristorazione, limitatamente ai codici 55.1, 55.2, 55.3, 55.9;
  • SEZ. N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, limitatamente al codice 79;
  • SEZ. R Attività artistiche, di intrattenimento e divertimento, limitatamente al gruppo 93.29.20.

Quali sono le spese ammissibili al bando internazionalizzazione imprese della Toscana?

Le spese ammissibili sono relative a:

  • partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale;
  • promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero;
  • servizi promozionali;
  • supporto specialistico all’internazionalizzazione;
  • supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto (anche come voucher limitatamente alle spese sostenute con fornitori nazionali), fino alla seguente misura massima:

  • 150 mila euro per le Micro, Piccole e Medie Imprese;
  • 400 mila euro nel caso la richiesta pervenga in forma associata.

L’investimento minimo previsto nel progetto di internazionalizzazione dell’impresa non può essere inferiore a: 10 mila euro nel caso di Micro Impresa; 12,5 mila euro nel caso di Piccola Impresa; 15 mila euro nel caso di Media Impresa; 35 mila euro in caso di richiesta di contributo in forma associata.

L’intensità del contributo varia dal 30 al 50% della spesa ammissibile, a seconda dell’attività ammessa alla spesa e dell’impresa beneficiaria.

Come fare per partecipare al bando internazionalizzazione imprese della Toscana?

La domanda di aiuto deve essere redatta e presentata esclusivamente on-line. Il bando si chiuderà non appena termineranno le risorse finanziarie disponibili.

Approfondisci il bando sull’internazionalizzazione delle imprese della Toscana.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativaPolicy e privacy