Occupazione: in Toscana in arrivo contributi per assunzioni

I datori di lavoro privati possono usufruire di un pacchetto di contributi volti all’assunzione di particolari categorie di soggetti o per trasformazioni di contratti.

Sintesi Sintesi avviso sui contributi per assunzioni Toscana

Area geografica: Toscana

Settore: occupazione

Dotazione finanziaria: 8 milioni 983 mila e 967,98 euro

Obiettivo: favorire l’occupazione

Beneficiari: datori di lavoro

Spese ammissibili: non specificate

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a sportello

Scadenza: 31 dicembre 2018

Approfondimento bando

La Regione Toscana tramite il decreto n. 13481 del 27/07/2018 ha approvato una serie di contributi volti a favorire le assunzioni di specifiche fasce di soggetti e cioè l’occupazione di donne disoccupate over 30, giovani laureati/laureate con dottorato di ricerca, lavoratori licenziati a partire dal 01/01/2008, soggetti disoccupati over 55, persone con disabilità e soggetti svantaggiati.

Chi sono i beneficiari dei contributi per le assunzioni in Toscana?

Beneficiari sono datori di lavoro privati che hanno la sede legale o unità operative destinatarie nelle aree territoriali di crisi complessa e non complessa e nelle aree interne della regione Toscana; che sono regolarmente iscritti presso il registro delle imprese della CCIAA territorialmente competente con stato attivo e, se obbligatorio, al relativo albo, ordine o collegio professionale; che sono in regola con la normativa sugli aiuti di Stato in regime “de minimis” e con l’applicazione del CCNL di riferimento; che non si trovano in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo né che abbiano in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni nei propri confronti; che sono in regola con gli adempimenti contributivi INPS e INAIL e con le contribuzioni agli Enti Paritetici se previsto, con la normativa in materia di sicurezza del lavoro, con le assunzioni previste dalla Legge n.68/99 sul collocamento mirato ai disabili; che non abbiano avuto procedure di licenziamento collettivo nei dodici mesi precedenti la data dell’assunzione ai fini dell’incentivo; che non hanno in atto sospensioni dal lavoro connesse alle causali della crisi o riorganizzazione aziendale; che non si trovano nella situazione di aver ricevuto e successivamente non rimborsato aiuti sui quali pende un ordine di recupero da parte della Regione Toscana.

Leggi anche:  Lombardia: contributi al settore dell’agriturismo

Per quanto riguarda le assunzioni di giovani laureati e/o dottori di ricerca, possono presentare richiesta di contributo solo le imprese rientranti nella definizione di PMI.

Entità dell’aiuto e massimali di spesa

L’importo totale del contributo è di 8 milioni 983 mila e 967, 98 euro e sono così ripartite:

  • 567 mila 291 euro sono destinati all’assunzione e alla trasformazione dei contratti di lavoro verso forme stabili”;
  • 3 milioni e 898 mila sono riferiti all’assunzione di donne;
  • 3 milioni 118 mila 676 euro sono finalizzati all’occupazione di disabili;
  • 400 mila euro sono destinati per l’assunzione di giovani laureati/laureati con dottorato di ricerca;
  • 1 milione di euro per l’assunzione di lavoratori licenziati a partire dal 01/01/2008, soggetti disoccupati over 55, soggetti svantaggiati.

I contributi messi a disposizione dei singoli datori di lavoro cambiano in base destinatario, durata e tipologia del contratto.

Come fare per ottenere i contributi per le assunzioni in Toscana?

La domanda deve essere trasmessa online tramite l’applicazione “Formulario di presentazione progetti FSE Aiuti alle Imprese”, previa registrazione al Sistema Informativo FSE entro il 31 dicembre 2018.

Leggi il bando relativo ai contributi per le assunzioni della Regione Toscana.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy