Dalla Regione Umbria un nuovo bando per favorire la creazione e lo sviluppo di agriturismi, fattorie didattiche e fattorie sociali

Il presente bando si propone l’obiettivo di incrementare la produttività delle imprese agricole e forestali regionali attraverso la creazione e riqualificazione di agriturismi, fattorie didattiche e sociali, quali attività connesse dell’imprenditore agricolo.

Sintesi bando PSR Umbria – Azione 6.4.1

Area geografica: Umbria

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: € 3.443.568

Obiettivo: favorire la crescita economica delle attività agrituristiche, di fattorie didattiche e sociali, quali attività connesse dell’imprenditore agricolo

Beneficiari: imprese agricole

Spese ammissibili: interventi di ristrutturazione di fabbricati aziendali e relative aree pertinenziali; acquisto di nuovi macchinari, attrezzature e mobilio da destinare all’attività; acquisto di hardware, software e creazione di siti internet; spese generali

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 1 luglio 2019

Approfondimento Bando

Il presente bando nasce con l’obiettivo di sostenere le imprese agricole e forestali regionali che svolgono attività agrituristiche, didattiche e sociali compatibili con la tutela e la valorizzazione del patrimonio rurale umbro. A tal fine, la Regione ha messo a disposizione degli imprenditori agricoli risorse destinate a incrementare la produttività delle anzidette attività, attraverso la concessione di contributi volti a finanziare interventi di creazione o riqualificazione di agriturismi, fattorie didattiche e sociali.

Chi sono i beneficiari del bando agriturismo Umbria?

Sono beneficiari del presente regime di aiuti gli imprenditori agricoli, singoli o associati, che svolgono o intendono svolgere le attività oggetto del presente intervento, purché l’impresa presenti i seguenti requisiti:

  • sia iscritta all’elenco regionale Agriturismo, o abbia inoltrato relativa istanza di iscrizione alla data di pubblicazione del bando;
  • sia iscritta all’elenco regionale Fattorie didattiche, o che abbiano avanzato relativa istanza di iscrizione alla data di pubblicazione del bando;
  • eserciti o intende svolgere attività di fattoria sociale in base alla normativa regionale vigente, e che abbiano i seguenti requisiti al momento di presentazione della domanda di aiuto (autorizzazione o accreditamento per i servizi socio assistenziali e socio sanitari; accordi di partenariato, per l’esercizio dell’attività sociale oggetto della domanda di aiuto, con enti pubblici competenti per territorio, cooperative sociali, organizzazioni di volontariato, imprese sociali e associazioni di promozione sociale autorizzate o accreditate per i servizi socio assistenziali e socio sanitari).
Leggi anche:  Dal PSR Abruzzo Intervento 3.1.1 arrivano i contributi per l'adesione ai regimi di qualità agroalimentari

L’accordo di partenariato deve durare almeno 5 anni, e comunque deve perdurare fino alla conclusione del periodo vincolativo.

L’impresa richiedente deve rientrare nella definizione di micro e piccola impresa, secondo quanto previsto dalla Raccomandazione della Commissione Europea 2003/361 CE.

Quali sono le spese ammissibili del bando sull’agriturismo dell’Umbria?

Sono ammesse al bando le seguenti spese:

  • interventi di ristrutturazione e miglioramento di fabbricati aziendali e relative aree pertinenziali;
  • acquisto di nuovi macchinari, attrezzature e mobilio da destinare allo svolgimento delle attività agrituristiche, didattiche e sociali;
  • acquisto di hardware, software e la realizzazione di siti internet, acquisizione di brevetti, licenze e diritti d’autore;
  • spese generali.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

L’aiuto è concesso sotto forma di contributo a fondo perduto per il 60% delle spese effettivamente sostenute e documentate. Il contributo massimo concedibile per ciascun beneficiario ammonta a 100 mila euro.

Come partecipare al bando agriturismo Umbria?

Previo aggiornamento del fascicolo aziendale nel portale SIAN, il richiedente interessato a presentare domanda dovrà inviare PEC all’indirizzo [email protected] entro il 1° luglio 2019.

Consulta il bando dell’azione 6.4.1 del PSR Umbria 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy