PSR Marche sottomisura 8.6: finanziamenti alle imprese della silvicoltura

I contributi hanno l’obiettivo di sostenere le imprese che intendono trasformare e commercializzare prodotti forestali.

Sintesi del bando PSR Marche Sottomisura 8.6

Area geografica: Marche

Settore: forestale

Dotazione finanziaria: 3 milioni 345 mila euro

Obiettivo: sostegno alle attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti della silvicoltura

Beneficiari: selvicoltori privati e loro associazioni; imprese operanti nel settore forestale

Spese ammissibili: mezzi, impianti, attrezzature, consulenza

Tipo di finanziamento: contributo a fondo perduto

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 19 ottobre 2018

Approfondimento bando

Con la Sottomisura 8.6 azione 1 “Investimenti per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti forestali” del PSR 2014-2020 della Regione Marche, si intende dare un sostegno a quelle imprese del settore forestale che intendono investire in trasformazione e commercializzazione dei prodotti derivanti dalle attività silvicole, attraverso l’introduzione di nuove tecnologie produttive e metodologie organizzative. Tra le finalità del bando vi è inoltre anche quella di contribuire all’aumento dell’occupazione nelle aree interne, nelle aree svantaggiate montane e non montane e nelle aree colpite da grave crisi industriale.

A chi si rivolge la sottomisura 8.6 del PSR Marche?

I beneficiari ammissibili sono selvicoltori privati e loro associazioni e PMI operanti nel settore forestale che abbiano condotto negli ultimi 5 anni tagli boschivi di qualsiasi genere di estensione minima pari ad almeno 25 ettari.

A questi beneficiari si aggiungono anche coloro che possiedono aree forestali e che con i loro macchinari eseguono anche servizi di gestione alle aree forestali di altri soggetti.

Leggi anche:  POR Calabria FESR-FSE 2014/2020: bando per l’internazionalizzazione della Calabria

Le imprese richiedenti, per essere ammesse alla domanda di sostegno, devono inoltre:

  • essere iscritti all’anagrafe delle aziende agricole;
  • essere iscritti alla CCIAA con presenza anche del Codice ATECO A02.1, 02.2 o 02.4;
  • non essere soggetto alla c.d. clausola “Deggendorf”, cioè non essere soggette a regimi di aiuti conseguenti a calamità naturali (articolo 1, paragrafo 5, del Reg. (UE) n. 702/2014);
  • non essere impresa in difficoltà;
  • avere la disponibilità delle superfici sulle quali si intende realizzare l’investimento a decorrere dalla data di presentazione della domanda di sostegno e fino al completo adempimento degli impegni assunti;
  • detenere, nel caso di proprietà o possesso di una superficie forestale superiore od uguale a 80 ettari, un vigente Piano di gestione forestale o strumento equivalente, approvato dagli enti competenti.

Quali sono le spese ammissibili per la sottomisura 8.6 del PSR Marche?

Sono ammissibili le spese relative all’investimento di:

  • mezzi, macchine, attrezzature e impianti nuovi per le utilizzazioni e l’esbosco forestale per la raccolta di biomasse legnose, nonché per lo stoccaggio del legno;
  • macchine ed attrezzature nuove per interventi di primo trattamento e/o trasformazione dei prodotti legnosi e dei sottoprodotti forestali legnosi;
  • realizzazione e/o miglioramento e adeguamento di beni immobili e strutture logistiche in proprietà o possesso destinate alla raccolta, deposito, stoccaggio, mobilitazione, stagionatura, prima lavorazione finalizzata alla commercializzazione di assortimenti, in relazione all’utilizzo commerciale, artigianale e/o energetico dei prodotti legnosi;
  • know-how e software utili all’attività produttiva e di prima trasformazione del prodotto legnoso;
  • spese di progettazione e consulenza.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il sostegno può essere concesso per progetti che vanno da un minimo 25 mila euro a un massimo di 500 mila euro. Le spese che possono essere finanziate, sino al massimo del 40% dell’aiuto richiesto sono quelle effettivamente sostenute e rendicontate e direttamente connesse al progetto.

Leggi anche:  Avviato il bando ristrutturazione vigneti della Regione Sardegna

Sono considerate ammissibili le spese che sono sostenute a partire dal giorno successivo la data di protocollazione della domanda di sostegno; quelle effettuate antecedentemente sono valide solamente se si riferiscono a prestazioni immateriali quali onorari di professionisti e consulenti, studi di fattibilità.

Come fare per partecipare al bando del PSR Marche sottomisura 8.6?

La domanda di sostegno, dovrà essere presentata sul Sistema informativo di Agricoltura regionale, SIAR, entro il 19 ottobre 2018.

Scarica il bando della sottomisura 8.6 del PSR Marche 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativaPolicy e privacy